Agente 007 - La spia che mi amava: tutto sul decimo film di James Bond

La pellicola, trasmessa su Rete 4 il 13 novembre 2021, è del 1977. Qui la spia britannica, interpretata da Roger Moore, deve ritrovare due sottomarini scomparsi. Per farlo passa dall'Egitto al mare della Sardegna insieme a Anya Amasova (Barbara Bach).

Pubblicato il 13 novembre 2021
News

Su Rete 4 continua la saga dedicata all’agente segreto più famoso del cinema. Sabato 13 novembre 2021, il canale Mediaset ripropone in prima serata Agente 007 – La spia che mi amava, film del 1977 diretto da Lewis Gilbert. La pellicola è il decimo capitolo su James Bond e l’attore protagonista qui è Roger Moore.

La storia racconta della misteriosa scomparsa di due sottomarini in pattugliamento, uno britannico e uno russo, con a bordo delle testate nucleari. Vista la gravità della situazione, i servizi segreti sovietici e quelli inglesi decidono di unire le loro forze lavorando insieme. Vengono così chiamati per risolvere il caso il maggiore Anya Amasova e James Bond, nome in codice 007.

I due, inizialmente nemici, devono collaborare per recuperare un prezioso microfilm contenente un sistema di tracciamento, che serve per localizzare i due sommergibili. Seguono una pista che li porta a Karl Stromberg, un potente magnate del trasporto marittimo. L’uomo ha un piano folle: vuole utilizzare i sommergibili per distruggere il mondo. Per lui il pianeta Terra sta per collassare e vuole fondarne uno nuovo nelle profondità marine, Il regno dei sogni, per ospitare i sopravvissuti dall’imminente e per lui certa fine.

007 e la Bond Girl di questa pellicola passano dalle piramidi d’Egitto alla Sardegna, seguiti senza tregua dal feroce gigantesco killer dai denti d’acciaio, Squalo, lo scagnozzo di Stromberg. Le riprese girate sull’isola italiana sono state fatte tutte in Gallura, dalla celebre Costa Smeralda sino ad Alghero, passando per Santa Teresa Gallura. Quando il cast stava lavorando al Cairo e a Giza, un rappresentante del governo egiziano è stato sul set per assicurarsi che il Paese non fosse ritratto in maniera poco lusinghiera.

Seguici anche su Google News!