"James Bond non binario? È possibile", parola della produttrice Barbara Broccoli

In un’intervista rilasciata per il podcast Girls On Film, la producer ha dichiarato che potrebbe esserci una svolta rivoluzionaria nei film sull'iconico agente segreto. "Basta trovare l'attore giusto", ha aggiunto.

Pubblicato il 14 dicembre 2021
News

No Time to Die, 25esimo capitolo della saga dedicata a James Bond, è arrivato nelle sale a settembre e ha decisamente conquistato il pubblico, incassando oltre 770milioni di dollari in tutto il mondo. E, a meno di tre mesi dall’uscita, la produttrice della saga Barbara Broccoli, ha fatto un annuncio che ha reso felici molti tra i fan di Bond, ipotizzando che il noto 007 possa essere in futuro non binario.

Chissà, penso sia una possibilità, non trovate? Dobbiamo solo trovare l’attore giusto”, ha dichiarato Broccoli nel corso di un’intervista rilasciata ad Anna Smith per il podcast Girls On Film. La produttrice, dopo anni di voci insistenti che chiedevano un’agente segreto donna, ha dichiarato che, nel prossimo film, Bond sarà interpretato da un uomo di nazionalità britannica, con qualche novità, come ad esempio un diverso orientamento sessuale.

Non penso che dovremmo fare film in cui le donne interpretano gli uomini. Penso che dovremmo fare più film sulle donne e creare più  personaggi femminili”, ha spiegato la regista in merito alla sua decisione di bocciare l’idea di una 007 al femminile. Broccoli, inoltre, si è sempre più aperta, negli ultimi anni, all’inclusione di attori facenti parte della comunità LGBTQ+ nel cast della saga, come nel caso di Ben Whishaw, omosessuale dichiarato nella vita reale, che nel film interpreta Q.

Insomma, non resta che trovare l’attore giusto, visto che Daniel Craig, dopo aver preso parte agli ultimi cinque film della saga, ha deciso di svestire i panni della spia più famosa del mondo. Tanti sono stati i nomi, che si sono susseguiti negli ultimi mesi su ipotetici sostituti dell’attore: da Idris Elba a Richard Madden, da Tom Hardy a Cillian Murphy. Ma le parole di Barbara Broccoli hanno aperto a tutt’altra possibilità.

Seguici anche su Google News!