La soprano russa Anna Netrebko torna in scena: "Condanno apertamente la guerra"

La cantante, tra le più famose nel mondo della lirica, ha annunciato con un post su Facebook il suo ritorno sui palchi internazionali, dopo essere stata allontanata per non aver preso posizione contro Putin.

Pubblicato il 31 marzo 2022
News

Anna Netrebko è tra le dive del canto lirico internazionale, tra le soprano più famose e influenti nel mondo dell’opera. La cantante russa, che ha inizio marzo 2022 aveva annunciato l’interruzione della sua collaborazione con il Metropolitan di New York ha deciso di tornare in scena. Lo ha annunciato con un comunicato ufficiale, condiviso sulla propria pagina Facebook, in cui prende ancora una volta le distanze dall’invasione russa in Ucraina:

“Condanno espressamente la guerra all’Ucraina e il mio pensiero va alle vittime di questa guerra e alle loro famiglie. La mia posizione è chiara. Non sono membro di alcun partito politico né sono alleato con nessun leader della Russia. Riconosco e mi rammarico che le mie azioni o affermazioni passate possano essere state fraintese. Infatti, ho incontrato il Presidente Putin solo una manciata di volte in tutta la mia vita, soprattutto in occasione di ricevere premi in riconoscimento della mia arte o alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi. Altrimenti non ho mai ricevuto alcun sostegno finanziario dal governo russo e vivo e sono residente fiscale in Austria. Amo la mia patria di Russia e cerco pace e unità solo attraverso la mia arte. Dopo aver preso la mia pausa annunciata, riprenderò ad esibirmi a fine maggio, inizialmente in Europa”.

Così Anna Netrebko farà il suo ritorno sui palchi internazionali, dopo essere stata allontanata per non aver preso apertamente le distanze da Vladimir Putin. Già allora la soprano aveva condannato la guerra del suo Paese contro l’Ucraina, ma si era rifiutata di prendere posizioni politiche perché, secondo lei, non era giusto costringere gli artisti a parlare delle proprie idee in merito.

“Sono contro questa guerra. Ma obbligare gli artisti o qualsiasi personaggio pubblico a dar voce alle proprie opinioni politiche e a denunciare la propria patria non è giusto. Come molti miei colleghi non sono esperta di politica. Sono un’artista e il mio scopo è unire le persone al di là delle divisioni politiche”,

aveva scritto sui social. Ora, invece, la cantante lirica è pronta per tornare in scena e per portare nuovamente la sua arte in giro per il mondo. Non è chiaro, invece, se il Metropolitan abbia deciso, sulla base del nuovo comunicato di Notrebko, di rivedere la propria posizione. Con queste parole, in una nota ufficiale, il teatro newyorkese aveva allontanato la soprano: “È una grande perdita artistica. Anna è una delle più grandi cantanti della storia ma con Putin che uccide vittime innocenti in Ucraina non c’era modo di andare avanti nella collaborazione“.

Seguici anche su Google News!