Bandiere Blu, 14 nuove località di mare e di lago sono più sostenibili nel 2022

La Fondazione per l’educazione ambientale ha insignito alcuni Comuni del riconoscimento per le acque incontaminate. Tra questi anche Riccione, Porto Recanati, Otranto e le Isole Tremiti. La Liguria è prima per numero in Italia.

Pubblicato il 10 maggio 2022
News

La Fondazione per l’educazione ambientale (FE) ha insignito, nel 2022, 210 comuni italiani della Bandiera Blu, un riconoscimento assegnato alle località rivierasche e ai porti turistici più sostenibili. Si contano quindi 14 nuovi ingressi – ben 9 in più rispetto ai 201 del 2021 – tra cui Riccione in Emilia Romagna, Porto Recanati nelle Marche, Pietrasanta in Toscana, le Isole Tremiti e Otranto in Puglia. Ma non solo. A ottenere la Bandiera, anche 82 approdi turistici.

Claudio Mazza, presidente della FEE Italia, ha dichiarato: “Anche quest’anno il programma Bandiera Blu segna un notevole incremento dei Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento, ben 210, con 14 nuovi ingressi“.

Sono oltre 300, tuttavia,  quelli che hanno intrapreso il percorso manifestando la volontà di migliorarsi. Un percorso “fatto magari di piccoli, ma concreti e continui passi verso una piena sostenibilità, intesa quale ambientale, sociale ed economica“, ha specificato Mazza. Che ha poi concluso con alcune previsioni per il futuro:

La nuova sfida sarà sulla formazione. Sosterremo i comuni a formare le competenze necessarie che, attraverso un approccio interdisciplinare, garantiscono una visione sistemica in grado di contribuire alla gestione sostenibile del territorio.

Tra i requisiti per l’assegnazione del riconoscimento compaiono la validità delle acque di balneazione e l’efficienza della gestione e depurazione dei rifiuti. Poi, la presenza di aree pedonali e di piste ciclabili. L’abbattimento delle barriere architettoniche è un altro dei criteri fondamentali per ottenere la Bandiera Blu. E cioè, l’eliminazione di qualsiasi elemento costruttivo che impedisca o limiti  gli spostamenti o la fruizione di servizi alle persone con limitata capacità motoria.

Massimo Garavaglia, il Ministro del Turismo, ha commentato:

“Questo importante riconoscimento certifica la qualità delle nostre meravigliose spiagge. Un numero maggiore di comuni a cui è stata conferita la Bandiera Blu testimonia la bontà del lavoro che è stato fatto nell’ultimo anno. Puntando ad un turismo sempre più sostenibile, accessibile e di qualità, in piena sinergia con il lavoro del Ministero del Turismo. L’investimento sulla qualità dei comuni rivieraschi e approdi turistici sarà una chiave fondamentale per la ripartenza del settore e quindi per il rilancio del sistema Italia“.

La regione con il maggior numero di località insignite del titolo è la Liguria, che ne conta 32. Seguita con 18 bandiere, da Toscana, Marche e Puglia.  Il Piemonte sale a tre Bandiere, il Friuli Venezia Giulia conferma le due del 2021. Molise e Lombardia sono ultime in classifica, con 1 bandiera.

Seguici anche su Google News!