Bubble tea: gusti, ricetta e calorie

Tutto quello che c’è da sapere sulla bevanda più instagrammabile del momento.

Cucina

Non è una novità dell’ultima ora, ma grazie ai tanti piccoli colorati negozi che si stanno diffondendo anche in Italia, specialmente nelle zone universitarie e frequentate dai giovani, il bubble tea sta vivendo (passateci il gioco di parole) una vera e propria esplosione.

Se volete saperne di più, scoprite con noi gusti, ricetta e calorie della bevanda più instagrammabile del momento!

Cos’è il bubble tea?

Il bubble tea, letteralmente un tè con le bolle, è una bibita a base di tè nata a Taiwan negli anni Ottanta. La sua caratteristica principale è l’aggiunta delle “bolle”, cioè di sfere gommose in tapioca e ripiene di gelatina alla frutta, dette boba o popping boba, di poco meno di 1 cm di diametro. Queste perle, risucchiate dalla grande cannuccia fornita con la bevanda, esplodono in bocca rilasciando tutto il loro sapore.

Insomma, bere un bubble tea è un’esperienza di gusto divertente e diversa dal solito. Il suo successo si deve proprio a questa particolarità, oltre che alle tante varianti che regalano un aspetto coloratissimo alla bibita, rendendola perfetta per i selfie e le foto con gli amici da postare sui social.

I gusti

Il bubble tea si presta a infinite variazioni. La versione più classica prevede una base di tè nero con latte (all’inglese) o tè verde con latte e bolle al gusto di frutta, tra mango, fragola, mirtillo etc.

Oggi nei chioschi e nei negozi dedicati si trovano proposte per tutti i gusti: la base può essere realizzata con tanti tè differenti o con latte di cocco, yogurt, gelato a mo’ di frappè, e le bolle possono essere al cioccolato, a zenzero, anguria, banana e chi più e ha più ne metta.

Si può bere caldo, molto piacevole in inverno, o freddo, e nella versione ice-blended il ghiaccio tritato regala una consistenza cremosa. Esistono anche, ça va sans dire, proposte alcoliche per gli adulti.

Bubble tea fai da te: la ricetta

Parte del fascino dell’esperienza del provare il bubble tea è data dalla scelta tra i tanti gusti, tra i molti colori di bubble disponibili nei negozi, dai bicchieri e dalle cannucce particolari con cui bere la bevanda camminando per strada.

Tuttavia è possibile anche realizzarlo a casa grazie alle ricette fai da te. Online sono disponibili non solo boba di tutti i gusti, ma anche kit completi di ingredienti, bicchieri e cannucce extra-large.

La ricetta è facilissima: per la bibita taiwanese classica preparate del tè nero, aggiungete latte di riso, mescolate molto bene e aggiungete le perle del gusto preferito.

Quante calorie ha il bubble tea?

Piccola nota dolente tra tanto glamour: il bubble tea non è proprio una bevanda ipocaloria adatta alla dieta. Certo, molto dipende dalla sua declinazione e, naturalmente, dalla quantità. La versione più “dietetica”, un bicchiere di tè da 250 ml nero senza latte con bubble, può apportare circa 100 calorie, date tutte dalle bolle. Le proposte più elaborate, con zucchero, latte di cocco e perle alla frutta, possono raggiungere le 500 calorie.

Credits foto: