Carlo Verdone, ma anche Furio, Ruggero e Ivano: tutti i personaggi dell'attore

Nato il 17 novembre 1950, il regista di Borotalco compie 71 anni. Ha debuttato dietro alla macchina da presa nel 1980 con il film Un sacco Bello, celebre anche per la frase "In che senso" che il protagonista Ivano ripeteva continuamente.

Pubblicato il 17 novembre 2021
News

Attore, regista e sceneggiatore, Carlo Verdone è uno tra i più apprezzati personaggi del panorama dello showbiz italiano. Nato il 17 novembre del 1950, ha regalato al pubblico alcune delle interpretazioni memorabili che sono entrate di diritto nella storia del cinema made in Italy. Dal giovane e impacciato Mimmo di Bianco Rosso e Verdone, insieme a Furio e Pasquale, passando per il bullo Enzo e l’hippie Ruggero di Un sacco bello.

Molteplici personalità che raccontano di bambinoni immaturi, uomini maniacali, ipocondriaci pieni di fisse e insicurezze, fino ai personaggi più coatti, un must di Verdone che dai film è diventato spesso tormentone, entrando nel gergo parlato di molte generazioni. Ecco quindi alcuni tra i personaggi che hanno fatto la storia di questo attore e che sono ormai indimenticabili per tutti.

Un sacco bello: Enzo, Leo e Ruggero

Era il 1980 e questi sono i tre personaggi con cui Carlo Verdone debuttò come regista sul grande schermo. Enzo, quasi 30enne, senza amici convince Sergio a partire per una vacanza in Polonia. Quest’ultimo però si sente male e Enzo è costretto a portarlo in ospedale, dove, con i suoi racconti intrattiene il personale.

Leo è un ingenuo e impacciato ragazzo romano di Trastevere. A renderlo celebre è stato il suo “In che senso?”. Ossessionato dalla madre che lo aspetta a Ladispoli per Ferragosto, incontra Marisol, giovane turista spagnola che lo convince ad accompagnarla in giro per Roma.

Ruggero, invece, è un hippie convinto di avere avuto una visione mistica. Vive in una comunità in Umbria dove si professa l’amore libero e le sue battute “E’ l’amore che vince e il male che perde” e “Love, love, love” sono un cult.

Bianco Rosso e Verdone: Furio, Pasquale e Mimmo

Carlo Verdone mette ancora in scena una tripletta di personaggi in questa pellicola indimenticabile del 1981.

C’è Furio Zoccano, funzionario statale logorroico e maniacale, che calcola tutto nel dettaglio. Estremamente pedante nei confronti della moglie Magda.

Poi c’è Mimmo, giovane un po’ goffo molto affezionato alla nonna, interpretata dalla Sora Lella.

Infine c’è Pasquale Ametrano, emigrato del Sud Italia residente a Monaco di Baviera, che al suo rientro In Italia non trova l’accoglienza sperata.

Ma c’è anche Sergio, protagonista di Borotalco insieme a Eleonora Giorgi. Alfio Tamburini di 7 chili in 7 giorni, il mitico Ivano di Viaggi di Nozze. E ancora Ercole Preziosi nel film C’era un cinese in coma e Piero Ruffolo nella pellicola Compagni di scuola.

Seguici anche su Google News!