Come lavare il viso: cosa fare e cosa non fare

Guida pratica per una pulizia del viso efficace e casalinga

Pubblicato il 28 ottobre 2020

Un’azione quotidiana come lavare il viso può sembrare semplice e scontata, ma può creare danni alle pelli più sensibili se non eseguita nella maniera corretta. Ci sono, infatti, degli accorgimenti che ci indicano cosa fare e cosa non fare assolutamente quando vi prendete cura dell’igiene del volto.

Non possiamo non considerare lavare il viso come il primo fondamentale passaggio della nostra beauty routine mattutina. Può, però, contenere delle insidie, specie per chi soffre di problemi cutanei. Utilizzare prodotti naturali e distanziarsi sempre più da quelli chimici è già un ottimo punto di partenza. I detergenti vanno scelti anche in base al tipo specifico di pelle.  Ma anche il modo nel quale applichiamo il sapone e lo rimuoviamo ha la sua importanza.

Per evitare fastidiosi inestetismi della pelle, quali scaglie, eruzioni cutanee e brufoli dovete seguire delle semplici ma importanti regole che vi andremo ora ad illustrare.

beauty routine
Skin care

Perché è importante lavare bene il viso ogni giorno

Non c’è dubbio che lavare bene il viso ogni giorno sia indispensabile, ma perché? E come mai è giusto farlo anche più volte al giorno?

La pulizia del viso è il trattamento fondamentale per prevenire le impurità della pelle. Ognuno di noi ha un ph diverso che porta la pelle a essere principalmente mista, grassa o secca. Le pelli mature, poi, hanno delle esigenze ulteriori. Un’attenta pulizia va eseguita nel momento in cui si rimuove il trucco, permettendo alla pelle di respirare.

Prima di tutto lavare bene il viso giornalmente è importante per coccolare la nostra pelle, che viene purificata a fondo. Permette di rimuovere le cellule morte, i batteri e accumuli di sebo. Prevenendo fastidiosi inestetismi, quali acne, pelle secca e arrossamenti.

Per le pelli più sensibili non basterà un semplice lavaggio, ma bisognerà ricorre a prodotti specifici, che trovate in farmacia o in erboristeria: detergenti con principi attivi, saponette artigianali e naturali, e in casi più delicati vere e proprie pomate medicinali.

Vediamo ora insieme cosa fare e cosa non fare mai quando lavate il viso.

Crema alla bava di lumache, i prodotti migliori
Beauty routine

Come lavare il viso: le regole

Andiamo ora ad illustrare le regole base per un giusto lavaggio del viso:

  • utilizzare acqua fredda: essa riattiva la microcircolazione delle cellule e la ricompatta. Per le pelli sensibili che soffrono di couperose, una vistosa lesione cutanea che provoca arrossamenti, è consigliabile acqua tiepida;
  • usare il giusto detergente: la semplice acqua, per quanto rigenerante, non basta. Bisogna utilizzare il giusto sapone adatto al nostro tipo di pelle. In commercio ci sono sempre più prodotti bio e completamente naturali adatti ad ogni ph, e più efficaci dei classici saponi industriali;
  • come applicare il detergente: si versa il prodotto sulle dita, su dischetti di cotone o sulle apposite spugnette per il viso (che vanno cambiate periodicamente);
  • come asciugare il viso: seppure alcuni prodotti non lo richiedano, è bene sciacquare bene il viso per rimuovere tutti i residui, e poi tamponarlo delicatamente con un asciugamano di cotone;
  • applicare un tonico: per una pelle sempre fresca è buona abitudine utilizzare un prodotto per rivitalizzare la cute, che può seccarsi a causa del calcare presente nell’acqua che esce dai nostri rubinetti. Sconsigliati i prodotti contenenti alcol.

5 azioni da evitare quando si lava il viso

Ci sono anche delle cose da non fare per una buona pulizia quotidiana del viso:

  • evitare prodotti aggressivi, saponette che irritano la pelle, o che la lasciano eccessivamente secca o grassa;
  • evitare di lavare la faccia troppe volte al giorno: non migliorerà la sua pulizia, la danneggerà;
  • non usate acqua calda o bollente: questa seccherà la pelle e produrrà eccessivamente sebo per compensare gli oli protettivi della pelle annientati dalle alte temperature;
  • i lavaggi non possono essere sostituiti dalle salviette umidificate: queste sono ottime alleate quando siamo lontani da casa e impossibilitati a lavarci il viso, ma non devono prendere il posto di questa importante operazione;
  • non eccedere con lo scrub: la pelle secca può essere spiacevole, specie in alcune stagioni dell’anno, ma questo trattamento non va fatto più di due o tre volte a settimana.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Pelle