Eros Ramazzotti festeggia un compleanno speciale: "Non vizierò mio nipote"

Il cantante, che si appresta a partire per un tour mondiale comrpendente 49 date, spegne oggi 59 candeline, ma già non vede l'ora di poter stringere il figlio di Aurora tra le sue braccia.

Pubblicato il 28 ottobre 2022
News

Eros Ramazzotti spegne oggi 59 candeline, ma questo non può che essere un compleanno speciale, visto che il prossimo potrà festeggiarlo per la prima volta da nonno. La sua primogenita Aurora, infatti, diventerà mamma per la prima volta di un maschio ad aprile 2023, frutto dell’amore con Goffredo Cerza, che dura ormai da cinque anni.

Questo non può che rendere il cantante davvero orgoglioso: “Mia figlia Aurora è una donna cresciuta e con testa. L’amore che vedo tra lei e il suo compagno Goffredo Cerza è un esempio” – ha detto al Corriere della Sera.

Pensare che lui presto possa avere un nipotino tra le braccia non può che essere emozionante, anche se lui sembra avere già le idee chiare su come crescere il piccolo in arrivo. Ed è per questo che l’artista romano non ha dubbi su quale possa essere il primo regalo che farà al bimbo (il nome non è stato ancora comunicato): “Una gita in studio dove ci sono tutti gli strumenti e vedremo quale preferirà. Più in generale penso che meno regali si facciano più ci sia una spinta a migliorarsi. Ho l’istinto educare, non sarò solo il nonno che vizia”.

Invecchiare non sembra essere per lui un problema, anzi: “L’età è un pensiero che viene, ma mi sento Peter Pan, giovane dentro. Se fisico e testa reggono, l’importante è continuare a dare il massimo. Bisogna lasciare profumo nella vita, una scia di positività”.

Non a caso, ora si appresta ad affrontare un tour mondiale, che lo vedrà impegnato in ben 49 date tra Nord e Sud America ed Europa e 10 palazzetti in Italia, con partenza a Los Angeles: “Quella di Los Angeles era l’ultima data del tour precedente: cancellata causa pandemia. Ero in Messico dove poi sono rimasto due mesi. Tornato in Italia ho vissuto in campagna in Franciacorta insieme ai miei figli: una condizione fortunata, ma il patema c’era. Ho scritto tanto e ci sono nuove canzoni in arrivo” – ha concluso Eros Ramazzotti.

Seguici anche su Google News!