La Fontana di Trevi diventa una scultura di Lego grazie a Maurizio Lampis

L'artista cagliaritano ha riprodotto uno dei più famosi monumenti di Roma utilizzando ventimila pezzi. L'opera è esposta al Museo del Mattoncino di Sestu, di cui è fondatore, per poi essere portata in tour in tutta la Sardegna.

Pubblicato il 8 novembre 2021
News

La Fontana di Trevi è uno dei monumenti più famosi di Roma, ed è la più grande tra le fontane della città. Inaugurata nel 1762, progettata originariamente da Gian Lorenzo Bernini, la fontana è stata recentemente al centro dell’attenzione durante il G20, che si è tenuto nella Capitale all’inizio di novembre 2021. In quella occasione, i grandi della Terra hanno lanciato la tradizionale monetina. Oggi il monumento torna a far parlare di sé grazie a Maurizio Lampis, che l’ha riprodotto con i Lego.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Maurizio Lampis (@legogig)

Ventimila mattoncini per una spettacolare opera realizzata dall’artista cagliaritano, presidente dell’associazione culturale Karalisbrick e fondatore del Museo del Mattoncino Karalisbrick di Sestu, proprio in provincia di Cagliari. Ci sono voluti cinque lunghi mesi di lavoro per riprodurre la Fontana di Trevi nei minimi dettagli: dalle sculture che poggiano sulla facciata di Palazzo Poli all’acqua realizzata con mattoncini trasparenti, ai turisti con tanto di macchine fotografiche e monetine da lanciare.

“Il progetto è partito 5 mesi fa spinto dalla voglia di realizzare uno dei monumenti italiani più importanti dopo aver costruito nel 2019 la Basilica di Bonaria di Cagliari, simbolo della Sardegna. Ci sono voluti circa 20.000 mattoncini per riprodurla più fedelmente possibile in scala Minifigura: 75 cm di larghezza per 50 cm di profondità con altezza di 70 cm nel punto più alto. In corso di realizzazione mi sono servito di fotografie recuperate su internet per renderla più verosimile possibile alla realtà”,

ha spiegato Lampis ad ANSA. L’artista aveva già realizzato altri otto monumenti italiani con i mattoncini Lego, tra cui il Colosseo, la Basilica della sua Cagliari e Cala Goloritzè (un monumento naturale). Dopo la sua costruzione, la Fontana di Trevi sarà esposta per un breve periodo al Museo del Mattoncino, per poi essere portata in tour in tutta a Sardegna (insieme al Colosseo). “Averla costruita mi inorgoglisce anche perché è un progetto interamente mio, frutto di anni di studio nel mondo del mattoncino Lego che da 4 anni è diventato il mio lavoro“.

Seguici anche su Google News!