H&M Home inaugura lo store più grande d'Italia ne Il Centro di Arese

Apre alle porte di Milano un nuovo punto vendita H&M, in cui trovare anche i tanti prodotti low cost di H&M Home: oggetti sostenibili a prezzi imbattibilli.

Aggiornato il 28 marzo 2019
Casa

Ottantamila presenze e dieci chilometri di coda nel primo sabato di apertura de Il Centro di Arese, il più grande centro commerciale di Europa che tra i tanti negozi presenti vanta anche un nuovo punto di vendita H&M, il celeberrimo marchio svedese sinonimo di “moda e qualità al miglior prezzo in maniera sostenibile”.

H&M: 15 capi da acquistare subito

Un vero e proprio paradiso dello shopping, non solo per l’abbigliamento ma anche per la casa, dislocato su una superficie di vendita di oltre 3.500 mq e due livelli: il piano terra ospita H&M Home e le collezioni donna, comprese H&M+ e H&M Mama. Al primo piano si trovano l’uomo e i capi per bambini, da 0 a 14 anni.

Ha spiegato Dan Nordstrom, Country Manager H&M Italia: “Il nostro obiettivo principale, tutti i giorni, è quello di avere successo e superare le aspettative dei clienti, per questo motivo nel nuovo negozio di Arese abbiamo deciso di introdurre la linea H&M Home, fino ad oggi disponibile solo online. Ѐ un importante traguardo raggiunto grazie all’impegno di tanti colleghi. H&M crede nelle persone e nel lavoro di squadra, questi due elementi sono parte integrante dei nostri valori”.

Dopo il successo di Zara Home, che aveva aperto a Milano una delle realtà più grandi al mondo (e che ad Arese porta anche la linea casa), ancora una volta un gruppo low cost coniuga la filosofia dell’abbigliamento easy all’arredo easy. Il risultato? Una sfida tra prezzi smart per l’arredo nordico.

H&M lavora da tempo per rendere più sostenibili i propri prodotti e l’intero settore della moda, con l’obiettivo di assicurare che tutte le operazioni siano gestite in modo sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale, affinché l’attività contribuisca a soddisfare le esigenze delle generazioni attuali e future.

H&M non possiede fabbriche proprie, ma acquista prodotti da fornitori indipendenti, con cui instaura rapporti di collaborazione a lungo termine. L’impegno è quello di realizzare miglioramenti a lungo termine per le persone e per l’ambiente all’interno della catena di fornitura, nel ciclo di vita dei capi e nelle comunità in cui opera. Dal 2013, infatti, porta avanti a livello mondiale uno dei più estesi programmi di raccolta abiti usati al mondo, con lo scopo di riutilizzare le fibre tessili. Per i consumatori sarà possibile consegnare i propri abiti usati e i prodotti tessili anche nel nuovo punto vendita di Arese.

Articolo originale pubblicato il 18 aprile 2016

Seguici anche su Google News!

Storia

  • H&M