Le cose da sapere su Il Giustiziere della Notte, il film con Bruce Willis

In onda su RaiDue, la sera del 27 settembre, si tratta di un remake della pellicola del 1974, a sua volta basata sull'omonimo romanzo del 1972 di Brian Garfield. Il protagonista è Paul Kersey, un dottore che decide di trovare gli assassini della sua famiglia.

Pubblicato il 27 settembre 2021
Spettacolo

Il Giustiziere della Notte – Death Wish, è un remake del film del 1974, a sua volta basato sull’omonimo romanzo del 1972 di Brian Garfield. Protagonista della pellicola del 2018 è Bruce Willis che veste i panni di Paul Kersey (interpretato nel ‘74 da Charles Bronson), un dottore che diventa un giustiziere per vendicare la famiglia. Diretto da Eli Roth è in onda lunedì 27 settembre 2021 su RaiDue e tra gli attori protagonisti figurano anche Elisabeth Shue, Vincent D’Onofrio, Dean Norris, Jack Kesy Kirby Bliss Blanton.

Come anticipato dal trailer, tutto si svolge a Chicago. Paul Kersey è un medico chirurgo dedito al suo lavoro che conduce un’esistenza tranquilla e felice con la moglie e la figlia adolescente. Un giorno, la sua vita viene sconvolta da tre balordi, che si sono introdotti a casa sua per fare una rapina, uccidendo la compagna e ferendo gravemente la ragazza.

Decisamente sconvolto dagli eventi e vedendo che nonostante sia sempre stato ligio al dovere non riesce a ottenere giustizia, decide di vestire di notte i panni del Tristo Mietitore, andando alla ricerca dei criminali responsabili della morte della sua famiglia per eliminarli uno per uno. Riesce a recuperare la pistola di un giovane membro di una gang e inizia a girare per le strade di Chicago in cerca di vendetta. La sua prima impresa viene filmata da un testimone e il video diventa virale, facendo di lui una specie di celebrità, anche se Paul vuole solo ritrovare la pace.

Inizialmente a dirigere il film ci doveva essere Sylvester Stallone ma nel dicembre 2006 l’attore annunciò che non avrebbe più realizzato il remake a causa delle divergenze creative con la produzione. A fine gennaio 2012 pare che sarebbe stato Joe Carnahan a curare la regia e la sceneggiatura, tuttavia, anche lui ha lasciato il film nel 2013. Quattro anni dopo, a marzo 2016, la Metro-Goldwyn-Mayer e la Paramount Pictures annunciano che i registi israeliani Aharon Keshales e Navot Papushado avrebbero diretto il film con Bruce Willis come protagonista. Ma anche questi ultimi due abbandonano il progetto. A giugno 2016, Eli Roth è stato assunto per dirigere la pellicola.

Seguici anche su Google News!