Addio all'attrice Patricia Hitchcock, recitò in molti film del padre Alfred

Aveva 93 anni ed è deceduta nella sua casa di Thousand Oaks, in California. Tra i film a cui ha partecipato Stranieri in treno e Psycho. La sua storia.

Pubblicato il 11 agosto 2021
News

È morta a 93 anni Patricia Alma Hitchcock O’Connell, figlia unica del regista Alfred Hitchcock. Pat, così era conosciuta da tutti, recitò in quasi tutti i film del padre, alcuni tra i più noti come Stranieri in treno, Paura in palcoscenico e Psycho. La donna si è spenta nella sua casa di Thousand Oaks, in California. A riferire della sua morte è stata sua figlia Katie Fiala, che ha dato la notizia all’Hollywood Reporter.

Pat, nacque a Londra il 7 luglio 1928. Dagli otto ai dieci anni visse in collegio. La famiglia si trasferì negli Stati Uniti nel marzo 1939 quando suo padre accettò un’offerta dal produttore David O. Selznick per dirigere il film Rebecca del 1940. Negli USA si stabilirono in una casa in Bellagio Road a Bel Air. La madre di Pat fu la sceneggiatrice Alma Reville, moglie di Alfred per cinquantaquattro anni.

Si diplomò alla Marymount High School di Los Angeles e frequentò poi la Royal Academy of Dramatic Art. Tra i ruoli più importanti della sua carriera quello in Stranieri in treno, dove interpretò Barbara Morton, sorella minore del personaggio di Ruth Roman, Anne Morton. In Psycho, fu Caroline, collega d’ufficio di Marion Crane (Janet Leigh). Nel 1943 debuttò come attrice a Broadway in Solitaire e un anno dopo recitò nel ruolo principale in Violet.  

Oltre che alla maggior parte dei film del padre, Patricia partecipò anche a diversi episodi della serie Alfred Hitchcock Presents (1955-1962), sempre diretto da Alfred, e in film come I dieci comandamenti del 1956, diretto da Cecil B. DeMille. Inoltre, è stata anche autrice insieme a Laurent Bouzereau del libro Alma Hitchcock: The Woman Behind the Man del 2003, una biografia su sua madre edito da Berkley Hardcover.

Seguici anche su Google News!