Fagottini dolci di mele al profumo di cannella

Aggiornato il 4 gennaio 2016

Ingredienti

  • 6 mele
  • 100 g. di zucchero semolato
  • ½ dl. d'acqua
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 pizzico di noce moscata grattugiata
  • 200 g. di farina bianca
  • 1 pizzico di sale
  • 50 g. di burro più un cucchiaio
  • 2 uova

Trasformare le mele in un dolce è quanto di più semplice possa accadere. Le mele, infatti, sono uno dei frutti che più si lascia trasportare nell’universo della pasticceria fatta in casa. Scoprite la semplicità di questi fagottini di mele fatti con ingredienti genuini e aromi dal profumo incantevole, da acquolina in bocca.

Preparazione

Versate metà dello zucchero, l'acqua, la cannella e la noce moscata in una casseruola. Portate ad ebollizione e unite metà del burro e, quando sarà sciolto, spegnete la fiamma.  Setacciate la farina con il sale, versate il miscuglio sul tavolo e fate al centro un buco; unitevi il resto del burro a pezzettini, le uova, il resto dello zucchero e impastate fino ad ottenere una pasta morbida e liscia. Ora stendete la pasta e aiutandovi con un mattarello fate una sfoglia di un paio di millimetri di spessore e tagliatela in sei quadrati. Adesso sbucciate le mele levando il torsolo e mettete ogni mela in mezzo a un quadrato di pasta. Portate gli angoli della pasta verso il centro e saldateli tra loro per formare un fagottino. Con i ritagli di pasta formate delle decorazioni da disporre sulla sommità di ciascun fagotto. Spennellate la superficie esterna con un po' di sciroppo di burro e zucchero che avrete già preparato in precedenza, e appoggiate le mele sulla lastra del forno imburrata e fatele cuocere a 180 gradi per circa 40 minuti. Trascorso questo tempo i fagottini si saranno dorati, levateli dal forno e adagiateli in una pirofila, versateci sopra il resto dello sciroppo e rimettete in forno per altri 10 minuti prima di servire.

Note

Il vuoto lasciato dal torsolo delle mele può essere riempito con uvetta o mandorle tritate. I VINI CONSIGLIATI: RECIOTO DELLA VALPOLICELLA Aree di produzione: Veneto Comprende 19 comuni della fascia settentrionale della provincia di Verona, da est a ovest - affinamento: fino a 2-3 anni - caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: FINE PASTO, DESSERT - colore: rubino intenso - odore: vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% - sapore: vellutato armonico di corpo amabile/dolce. COLLI EUGANEI MOSCATO (anche SPUMANTE) Aree di produzione: Veneto provincia PD – caratteristiche: fermo (spumante) - abbinamento consigliato: FINE PASTO - colore: giallo paglierino più o meno carico - odore: intenso tipico – vitigni: moscato (95-100%) - sapore: intenso tipico amabile/dolce - gradazione alcolica minima 10,5°. MOLISE MOSCATO PASSITO Aree di produzione: Molise provincia CB/IS - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: DESSERT E FUORI PASTO - colore: giallo dorato - odore: tipico di moscato intenso e delicato tipico aromatico - vitigni: moscato bianco (85%-100%) - sapore: armonico gradevole dolce gradazione alcolica minima 14°. 190 CALORIE PER PORZIONE photo credit: pomarc via photopin cc http://www.ricettepercucinare.com

Articolo originale pubblicato il 11 gennaio 2013

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Ricette di Dolci