Un giorno in pretura: tutto sul processo per l'omicidio di Soumaila Sacko

Roberta Petrelluzzi, il 13 novembre 2021 su RaiTre, presenta il caso del giovane bracciante arrivato dal Mali per cercare un futuro migliore e ucciso da un colpo di fucile. Condannato in primo grado per il reato l'agricoltore Antonio Pontoriero.

Pubblicato il 13 novembre 2021
News

Nella notte del sabato sera su RaiTre torna puntuale come sempre Un giorno in pretura. Il programma condotto da Roberta Petrelluzzi, va in onda dopo la mezzanotte del 13 novembre 2021 per raccontare un altro fatto di cronaca e il relativo processo. Questa puntata è dedicata al caso di Soumaila Sacko, il giovane extracomunitario venuto dal Mali, che fu ucciso nel 2018 nella Piana di Gioia Tauro dove lavorava.

Sacko, era arrivato in Italia nel 2014 dal suo Paese, dove aveva lasciato la moglie e la figlia di un anno, per costruire un futuro migliore per se stesso e per loro. Viveva nella baraccopoli di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria, già nota alle cronache per le condizioni disumane in cui versavano i suoi abitanti. Sacko era bracciante agricolo e sindacalista molto impegnato.

Viene ucciso in un caldo pomeriggio estivo a soli 29 anni, il 2 giugno del 2018, con un colpo di fucile alla testa, in un terreno vicino Rosarno dove si era recato con alcuni amici per prendere delle lamiere da una vecchia fornace abbandonata vicino a Vibo Valentia. Accusato di omicidio volontario è un agricoltore calabrese di 45 anni, Antonio Pontoriero, che di quel terreno pare si senta proprietario.

Soumaila non muore sul colpo, ma dopo cinque ore d’agonia all’ospedale Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria. L’uomo che ha sparato e che la giustizia l’11 novembre 2020, ha condannato in primo grado a 22 anni per omicidio volontario, è agli arresti domiciliari dopo pochi giorni dalla sentenza. A dicembre 2021 si apre il processo d’appello, in cui il sostituto pg Salvatore Di Maio chiederà la conferma della prima condanna a 22 anni di carcere nei confronti di Antonio Pontoriero.

Seguici anche su Google News!