Con l’arrivo delle vacanze, oltre a tutto il bello del relax, purtroppo bisogna anche pensare a come pulire la casa del mare. Che sia di nostra proprietà, in affitto o in prestito, la casa al mare ha bisogno di qualche attenzione sia quando si arriva per iniziare il soggiorno, sia durante le vacanze che alla fine di esse, quando la casa “si chiude” e si mette a riposo.

Le pulizie della casa al mare hanno due caratteristiche specifiche: devono essere pulizie attente ma veloci, perché nessuno desidera trascorrere le vacanze lavorando e faticando, e devono essere specifiche, visto che rispetto a un appartamento in città la casa al mare subisce maggiormente intemperie e sollecitazioni come umidità, raggi UV, pioggia, vento e salsedine, anche se non si trova direttamente sulla spiaggia.

Ecco, allora, 10 trucchi per capire come pulire la casa del mare passo dopo passo al meglio.

  1. Aprite le finestre. Il primo passo, quando si entra in una casa chiusa da mesi, è di spalancare tutte le finestre per far entrare aria fresca e uscire quella stantia. Nel caso in cui ci fosse troppa corrente, bloccate porte e finestre o arieggiate una stanza per volta.
  2. Date una spolverata veloce. Appena arrivati iniziate con il dare una spolverata veloce alle superfici: preferite un panno morbido in microfibra o utilizzate una vecchia t-shirt di cotone. Poiché granelli di sabbia e salsedine potrebbero graffiare i mobili passate il panno asciutto e delicatamente.
  3. Pulite divani, poltrone, cuscini e tappeti. Passate poi a divani e poltrone: sprimacciate i cuscini, sbattete tutte le parti removibili e passate l’aspirapolvere sulle altre, tappeti compresi.
  4. Passate l’aspirapolvere. Utilizzare l’aspirapolvere per rimuovere al meglio dal pavimento la polvere, il pulviscolo, la salsedine depositata e la sabbia. In alternativa utilizzate energicamente la scopa.
  5. Lavate i pavimenti. Per lavare i pavimenti ci sarà bisogno di una potente azione sgrassante: preferite l’acqua molto calda e al detersivo nel secchio aggiungete un bicchiere di aceto bianco.
  6. Pulite gli infissi dalla salsedine. Le incrostazione di salsedine sono una delle sfide principale delle pulizie della casa al mare: per rimuoverle da vetri e infissi utilizzate acqua calda con un detergente per vetri o mezzo bicchiere di aceto bianco e qualche goccia di detersivo per piatti. Nei casi più gravi utilizzate un prodotto apposito per la salsedine come quelli che vengono solitamente usati per le imbarcazioni.
  7. Pulite armadi e cassetti. Pulite con un panno umido cassetti e armadi e, una volta asciutti, svuotate le valige e riponete tutto al suo posto.
  8. Pulite cucina e frigorifero. A questo punto dedicatevi alla cucina, pulite le superfici e il frigorifero. Se sarà stato lasciato aperto e con la spina staccata i cattivi odori non dovrebbero essere troppi. Tuttavia per disinfettarlo ed eliminare eventuali odori pulitelo con una soluzione fatta di metà aceto bianco, metà acqua e un cucchiaio di bicarbonato. Lasciatelo asciugare aperto e solo dopo riattaccate la spina e riempitelo con cibo e bevande.
  9. Pulite il bagno. Passate l’aspirapolvere, con anticalcare e disinfettante pulite i sanitari e infine lavate il pavimento con acqua calda e aceto.
  10. Sostituite i filtri dei condizionatori. Se avete il condizionatore è fondamentale per il suo funzionamento e per la vostra salute pulire o sostituire i filtri prima dell’utilizzo.