Spesso si è parlato delle tendenze del periodo in fatto di capelli: la frangia ritorna, il capello corto è ottimo se curato o altrimenti ci si può orientare verso un taglio medio movimentato da boccoli. Inoltre, dopo aver elencato le pettinature seducenti che fanno colpo sull’altro sesso, abbiamo scoperto che il segreto principale è mantenerli puliti e sani. Ma come fare? Ecco alcune dritte che probabilmente non tutte conoscono.

Volete far crescere i vostri capelli, questa volta avete deciso di mostrare una lunga chioma senza mezze misure, quindi decidete di non andare dal parrucchiere per un bel po’ di tempo. State sbagliando: per fare in modo di avere dei capelli lunghi e soprattutto sani dovreste recarvi dal parrucchiere ogni 3 settimane circa, per dare una sfoltita alle doppie punte. Non farlo comporta il rischio di dover tagliare diversi centimetri dopo molti mesi, quando la parte finale della chioma sarà irrimediabilmente rovinata.

Galleria di immagini: Capelli sani

Lavare i capelli tutti i giorni fa male. Non tanto perché a furia di sfregare i capelli si potrebbero rovinare, ma a causa delle sostanze contenute negli shampoo che vanno a indebolire il cuoio capelluto e tendono a lasciarlo molto secco e asciutto. Il consiglio è quello di alternare lo shampoo normale con uno volumizzante che aiuta ad avere capelli più corposi.

Usare il phon o la piastra al massimo grado di calore rovina i capelli. È solo apparenza il fatto che utilizzare il phon il più caldo possibile velocizzi la riuscita della vostra piega. Il caldo brucia i capelli, che risultano poi sia al tatto che alla vista sfibrati. Meglio usare un getto di aria tiepida e magari ripassare la spazzola qualche volta in più per ottenere ciò che volete.

Spazzolare i capelli mentre sono ancora bagnati è una perdita di tempo. La vostra pettinatura non si plasma se li spazzolate mentre sono bagnati, poiché porta solo alla formazione di nodi e alla loro caduta per strappo. I capelli devono iniziare a essere pettinati quando sono circa per l’80% asciutti e, a questo punto, si potrà iniziare a dare la piega.

Mai mischiare lacca e phon bollente. Un errore molto comune che si fa è quello di spruzzare la lacca per fissare una pettinatura con una mano mentre con l’altra si tiene il phon in modo da far asciugare istantaneamente il prodotto. Tutto ciò è sbagliatissimo, perché gli spray, al contatto col capello e con l’aria calda, vanno letteralmente a friggere i vostri capelli. Spruzzate quindi la lacca, aspettate un momento e, solo dopo diversi minuti, ripassate con il phon se necessario.

Utilizzare maschere idratanti e rivitalizzanti, ma con moderazione. Se si abusa di questi prodotti il capello finirà per essere spento, pesante, piatto. Usate poca crema e solo dove serve: inutile riempirsi la testa di schiume e balsami, perché ne basta una piccola nocca sulle punte o sulle zone sfibrate

Per concludere, un consiglio alle abitudinarie della tinta: è inutile continuare a tingersi tutti i capelli o le ciocche ogni volta che compare la ricrescita. Applicare tinte sui capelli già colorati in precedenza, li va a indebolire in misura sempre maggiore. Correggere, invece, solo la ricrescita.