Madonna avrà anche abbracciato la Kabbala e chissà quale altra disciplina spirituale, ma rimane la stessa Material Girl degli inizi. Basta dare un occhio a tutte le richieste avanzate per il tour di M.D.N.A, per farsi un’idea di quanto sia molto più attaccata ai vezzi materiali di quanto non lasci intendere.

Madonna del resto è una diva e ogni diva ha le sue necessità. Si chiuda un occhio sulle 200 persone che si porta appresso a ogni tappa del tour, anche se lecita è la domanda se siano davvero necessarie. Ma trenta guardie del corpo? Davvero la sua sicurezza è così a rischio?

Galleria di immagini: Madonna: MDNA Tour a Tel Aviv

Nella sua squadra sono inclusi un istruttore di yoga, e questa è effettivamente la sua richiesta più basic, insieme a quella dell’addetto all’agopuntura, ma addirittura un gruppo di chef personali sembra eccessivo. Per non parlare delle 20 linee telefoniche internazionali di cui ha bisogno nel camerino, chissà la signora Ciccone chi deve chiamare esattamente ogni giorno in ogni parte del mondo.

Il camerino poi deve essere pieno di fiori: rose bianche, rosa pallido e gigli, e gli steli devono essere lunghi esattamente 18 centimetri. Camerino che deve essere drappeggiato con tessuti speciali. Un modo forse per avvicinarla all’atmosfera di casa, che la regina del pop pretende pena la mancata apparizione sul palco. Tanto che Madonna porta i suoi mobili personali in giro per il mondo così da abbellire i camerini come se fosse nella sua residenza:

«Richiede espressamente che i mobili vengano tolti da tutte le stanze e rimpiazzati con i suoi pezzi che ha fatto imbarcare.»

E, ovviamente, se tutti i capricci non vengono soddisfatti la tappa salta. Altro che donna tutta spiritualità e meditazione.

Fonte: News.com