Taglio maschile, pinces sul davanti e vita larga: i pantaloni chino spopolano davvero quest’anno, grazie alla vestibilità del cotone (col termine “chinos” in inglese si intende il pantalone colorato in cotone) e le nuance tutte giocate sulle tinte neutre (come il beige, il color cachi, il rosa ed il color sandalo), anche se ormai i colori sono tantissimi dalle sfumature pastello (come l’azzurro) alle vivaci tinte fluo (come il rosa acceso e il giallo). I modelli classici hanno un piccolo orlo cucito e non hanno risvolti.

Con gli anni è diventato un vero e proprio must have non solo per le donne ma anche per gli uomini, merito del loro stile, tra il casual e lo sportivo, e della loro versatilità in fatto di abbinamenti. Cosa fondamentale, stanno bene sia alle ragazze molto magre (perché servono a riempire la figura) che alle donne formose (sono utili per nascondere forme particolarmente abbondanti).

Come abbinarli? A seconda dell’occasione. Si possono abbinare ai pantaloni chino sia le camicie in morbida seta (che possono essere valorizzate con collane dai colori vivaci) che i caftani, per un look più sofisticato. Ma sono perfetti anche con la giacca, da indossare in ufficio per uno stile più femminile.

Vi sentite più sportive? Basta abbinare polo colorate, a manica corta o lunga. Per essere assolutamente trendy, le polo dovranno essere dei colori vivaci e vitaminici che impazzano questa stagione. Da non sottovalutare l’abbinamento con t-shirt o top a righe, un vero tormentone quest’anno.

Veniamo ora agli accessori. Arrotolati alla caviglia possono essere usati con tacchi alti, ma anche con stringate, che li rendono adatti a uno stile urban chic, come con le sneakers o con décolleté open toe, per uno stile più glamour e contemporaneo. Altro abbinamento vincente è quello con le ballerine: bon ton e comodo insieme. Per renderli più femminili è sufficiente ricorrere a una cinta colorata in cuoio o a una fusciacca, magari di seta.