Sapore di sale, sapore di mare, tutto il sapore che si ritrova negli spaghetti allo scoglio, un appetitoso mix di pesci che degli spaghetti allo scoglio fa una vera specialità gastronomica, una ricetta che sa, appunto, di estate e di mare, ma gradita in tutte le stagioni. Molluschi e crostacei, seppioline, polpi, gamberi, scampi: come dire il mare in un piatto. Un volo della fantasia per realizzare un piatto di spaghetti allo scoglio tutto italiano, delizia per il gusto e composizione gastronomica che soddisfa anche la vista. Comunque, per ottenere degli spaghetti dal gusto deciso, bisogna utilizzare molluschi e crostacei di prima scelta e freschissimi. Tra le varietà possibili di questo primo piatto, ecco la mia ricetta per festeggiare anche a tavola l’Halloween. Buon appetito!!!

PREPARAZIONE

Pulite con molta attenzione i molluschi: l’ideale è farli spurgare nell’acqua per eliminare i residui di sabbia.

Pulite i calamari e i moscardini e tagliateli a pezzetti.

Lavate e pulite i gamberi.

Fate cuocere il polpo e tagliatelo a cubetti. Per abbreviare i tempi di cottura, cucinate il polpo in una pentola a pressione: bastano 40 minuti circa.

In una padella abbastanza capiente perché deve contenere il pesce e la pasta mettete i pomodori ciliegina e fateli appassire insieme all’olio, all’aglio, ai peperoncini piccanti, ai molluschi, ai crostacei puliti e tagliati.

Aggiungete un bicchiere di vino bianco e sfumate.

Intanto fate cuocere gli spaghetti per circa 5 minuti e terminate la cottura nella padella che contiene tutti gli ingredienti preparati.

A fine cottura aggiungete del prezzemolo tritato finissimo che servirà a dare al piatto un gusto gradevole oltre che un tocco di colore.

Servite caldo.

Una raccomandazione: fate cuocere prima polpi, calamari e moscardini e aggiungete dopo gamberi, cozze e vongole secondo i tempi di cottura.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI:

500 g di spaghetti

300 g di polpo

250 grammi di calamari

300 grammi di moscardini

350 grammi di gamberi

300 grammi di vongole

300 grammi di cozze

250 grammi di pomodori ciliegina maturi

2/3 spicchi d’aglio

4 cucchiai abbondanti d’olio extra vergine d’oliva

prezzemolo tritato q.b.

2 peperoncini piccanti

1 bicchiere di vino bianco secco

VINI CONSIGLIATI

Vermentino (Liguria)

Trebbiano di Romagna

Lo sapevate che…

Gli spaghetti allo scoglio vengono preparati in molte varianti, secondo le località, ma anche in base alle stagioni. Si possono utilizzare gli ingredienti proposti, ma si possono usare anche cannolicchi e seppioline, immancabili protagonisti comunque cozze e vongole. L’essenziale è che il pesce sia freschissimo: acquistatelo presso i pescivendoli più affidabili. Per quanto riguarda la freschezza, non è poi difficile riconoscere se un pesce è fresco e se proviene dal mare, dal lago o dal…freezer.

E a proposito di pesce…

Pesce, molluschi e crostacei sono tre grandi protagonisti della buona e sana cucina. Le specie di pesce sono tantissime, considerando quelle di mare e quelle d’acqua dolce. Di certo, secondo una statistica, si potrebbe mangiare tranquillamente ogni giorno, per 365 giorni, un pesce differente. Eppure, nonostante il nostro sia un popolo dalle tradizioni marinare, arriviamo a consumare meno pesce rispetto ai francesi e ai giapponesi, ad esempio.

Quali i motivi di questa scarsa simpatia? Forse il costo? Non sembrerebbe, considerando il prezzo della carne di prima scelta. Forse le difficoltà di preparazione? Potrebbe essere, visto che la cucina del pesce è una cucina laboriosa, ma i risultati gastronomici che si possono ottenere valgono certamente quel po’ di fatica. Forse le difficoltà della scelta? In effetti, per molti il pesce può rappresentare il “solito ignoto” e riservare delle sorprese non solo di identità ma anche di freschezza.

Una cosa è certa: i nutrizionisti consigliano di consumarlo almeno due-tre volte alla settimana. Il pesce è nutriente come la carne, anche più digeribile per la presenza di tessuto connettivo. Ed inoltre, contiene grassi ricchi di composti polinsaturi quali gli omega 3, utili per l’efficienza funzionale del sistema cardiocircolatorio; fornisce una discreta quantità di vitamine e minerali preziosi, come fosforo, selenio e iodio, che regolano le funzioni circolatorie, nervose e muscolari. I molluschi per i nostri spaghetti allo scoglio come le cozze, le vongole e i polpi e i crostacei come gamberi e scampi ci forniscono zinco, magnesio, iodio e ferro. Ne riparleremo…Per ora festeggiate l’Halloween con i miei spaghetti allo scoglio!

Photo Credit: iz4aks via photopin cc