Torta pasqualina: un ricetta ligure per il pranzo di Pasqua

Anna Carbone 11 aprile 2014
Tempo di preparazione:
60 minuti
Tempo di cottura:
60 minuti
Tempo totale:
2 ore
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 6 persone:
  • Per la pasta
  • 200 g di farina
  • 1 cucchiaiata d'olio extravergine
  • sale
  • Per il ripieno
  • 1 kg di bietole
  • 300 g di ricotta
  • 2 cucchiai di farina
  • ½ bicchiere di panna
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato
  • maggiorana
  • olio
  • 3 uova
  • burro
  • sale
  • pepe

La torta pasqualina è una specialità tipica della Liguria, più precisamente genovese, ottima sia calda che fredda. Ideale quindi per i pic nic della Pasquetta e gite fuori porta. Un’antica ricetta regionale che, nella versione originale, sembra prevedere addirittura ben 33 sfoglie. Io ho preferito proporvi una ricetta più semplice e veloce con sole quattro sfoglie. Potrete utilizzare anche la pasta sfoglia già pronta, se volete abbreviare i tempi. Risultato leggermente diverso, ma un sapore unico. Una speciale torta salata che, tagliata a quadretti o a triangoli, può essere anche un appetitoso antipasto oppure un goloso fuoripasto se si è in compagnia.

Preparazione:

Preparate la pasta
Impastate la farina con un po' d'acqua tiepida, sale e una cucchiaiata d'olio extravergine d'oliva. L'impasto deve riuscire molto soffice, dividetelo in quattro pezzi, copriteli con uno strofinaccio umido e lasciateli riposare per dieci minuti.
Preparate il ripieno
Lessate le bietole ben mondate e lavate, tagliatele a striscioline sottili e sgocciolatele. Se non avete le bietole potete utilizzare gli spinaci. Passate la ricotta nel passino e poi mescolatela con la panna, la farina e una presina di sale.
Unite il composto ottenuto alle bietole, insaporite con il formaggio grattugiato, profumate con un po' di maggiorana tritata e regolate di sale.
Tornate alla pasta e tirate le prime due sfoglie sottilissime.
Foderate con una sfoglia, fondo e bordo, una tortiera unta d'olio o ricoperta con carta da forno, ungete d'olio anche la superficie della sfoglia, sovrapponete con molta leggerezza un'altra sfoglia, sempre sottilissima e non unta. Sopra la pasta mettete il composto bietole-ricotta distribuendolo uniformemente; su questo “letto” formate tante buchettine quante sono le uova e in ogni buchettina rompete un uovo, cospargetele con un po' di formaggio grattugiato, pochissimo sale e pepe, distribuite anche qualche pezzo di burro.
Tirate altre due sfoglie sempre il più possibile sottili. Appoggiate la prima sopra il ripieno, ungetela d'olio, sovrapponetevi l'altra sfoglia soffiando fra i due strati per tenerli staccati. Infine, tagliate la pasta eccedente ai bordi lasciandone un centimetro circa, rivoltate all'interno la pasta che sborda e segnatela con i rebbi di una forchetta oppure con la pasta che avanza formate attorno alla torta un cordone. Ungete la superficie con un po' d'olio e punzecchiatela qua e là per evitare che si gonfi in superficie, ma cercando di non forare le uova sottostanti.
Cuocete in forno preriscaldato a 190° per circa un'ora.
Lasciate raffreddare la torta nella tortiera e sollevatela con una spatola. Se avete messo la carta da forno l'operazione di trasferimento della torta nel piatto di portata risulta più facile.

Note:

Informazioni utili