Abito chemisier, gli abbinamenti per la primavera

I consigli della redazione per creare gli outfit da giorno più glamour in linea con le tendenze della moda di stagione

Pubblicato il 4 marzo 2020

È bene aver chiari qualche spunti per abbinare un abito chemisier che nella moda Primavera 2020 occupa un posto di riguardo.

Perfetta rivisitazione in chiave oversize di un capo che per molto tempo è stato appannaggio del guardaroba maschile, ovvero la camicia, questo modello deriva il suo nome dal francese “chemise”

Si tratta di un abito femminile semplice, abbottonato nella parte anteriore e solitamente provvisto di colletto, che può essere a maniche lunghe o – per le stagioni più calde – corte.

Popeline e seta sono i materiali più gettonati per le tuniche di una certa eleganza, mentre nelle occasioni più rilassate e informali ci si orienta su tessuti come il lino e il denim.

Gli abbinamenti più gettonati? Ecco qualche tip della redazione per creare outfit da giorno con l’abito chemisier e le scarpe e le borse più trendy della bella stagione.

L’abito chemisier con i leggings

Zara (49,95 euro)                           Wolford (39 euro)                          Prada (590 euro)

È di Zara il vestito in stampa floreale con colletto e maniche lunghe, tasche laterali nascoste nella cucitura. Si può portare con i leggings come quelli a rete classici lunghi come i pantaloni capri di Wolford e mules a punta con tacco basso di colore nero in pelle scamosciata di Prada.

Il mini dress a camicia con gli ankle boot

Sandro Paris (265 euro)               Giuliano Galiano (275 euro)          Staud (270 euro)

Di Sandro Paris l’abito arancione tangerine con colletto da camicia, maniche corte e bottoni fantasia da legare in vita con una cintura con fibbia rivestita. Si abbina con ankle boot con effetto serpente in pelle di Giuliano Galiano, un modello dal design a punta e tacco a stiletto alto e una borsa tote in pelle di Staud con dettagli color oro, manici e tracolla regolabile.

L’abbinamento in denim per la primavera

Mango (49,99 euro)                     Unravel Project (475 euro)                 Tod’s (525 euro)

Lo chemisier midi in denim con cintura di Mango (realizzato con fibre e/o processi di produzione sostenibile) ha collo classico e maniche lunghe, dotato di cintura regolabile. È perfetto con uno spolverino sempre di jeans ma con un lavaggio differente come quello in cotone di Unravel Project dall’effetto slavato con maniche lunghe, abbottonatura frontale, tasche frontali con patta e vestibilità oversize. Ai piedi un altro must arrivato dagli anni Novanta: gli anfibi. Il consiglio della redazione? Il modello in pelle scamosciata di Tod’s con punta smussata, chiusura con lacci e altezza alla caviglia.

Storia

  • Abbinamenti
  • Moda Primavera Estate