Antonella Ruggiero, le sue cinque canzoni indimenticabili

La cantante, voce dei Matia Bazar fino al 1989, è nata il 15 novembre 1952. Da Ti sento a Vacanze romane, passando per Echi d'infinito, ecco alcuni tra i suoi più grandi successi.

Pubblicato il 15 novembre 2021
News

È una delle più belle voci italiane, con un’impressionante estensione vocale, ed è in gradi di spaziare tra molti generi diversi. Stiamo parlando di Antonella Ruggiero, cantante dei Matia Bazar, che ha lasciato nel 1989 per dedicarsi alla sua carriera da solista. Il 15 novembre 2021 compie 69 anni: per celebrarla, ecco cinque tra le sue canzoni più belle e conosciute.

  1. Ti sento. Scritta da Carlo Marrale e Sergio Cossu con il testo di Aldo Stellita, questa è certamente una delle canzoni più famose nel repertorio dei Matia Bazar, estratta nel 1985 dall’album Melanchólia. Il brano è stato un successo a anche a livello internazionale, e la stessa Ruggiero ne ha incisa una versione in inglese e una in spagnolo. Nel 1997 la cantante ha inciso nuovamente la canzone, considerata tra quelle che danno maggiore risalto alla sua intensità e alla sua estensione vocale.
  2. Vacanze romane. Si tratta di un altro tra i brani più conosciuti dei Matia Bazar, uscito nel 1983 nell’album Tango. La canzone è un richiamo alla Roma del passato, con una punta di nostalgia. Il titolo richiama infatti quello del film degli Anni ’50 con Audrey Hepburn e Gregory Peck, ma nel testo ci sono anche riferimenti a La dolce vita di Federico Fellini (del 1960), a Greta Garbo (diva degli Anni ’30) e a due operette dei primi del Novecento, Il paese dei campanelli e La vedova allegra. Una canzone molto particolare, con un sottofondo musicale in stile synth pop, che permette alla cantante di dare sfogo alle sue grandi doti vocali. Con questo brano la band si è aggiudicata il Premio della Critica al Festival di Sanremo.
  3. Amore lontanissimo. Scritto dalla stessa Ruggiero e dal marito Roberto Colombo, con questa canzone la cantante si presenta al Festival di Sanremo nel 1998, per la prima volta da solista. Antonella si è classificata al secondo posto, vincendo però il Premio della Critica per il miglior arrangiamento. Questo brano ha contribuito ad affermare la carriera da solista della cantante, ed è ancora oggi uno dei suoi più grandi successi.
  4. Controvento. Questa canzone fa parte del terzo album da solista di Ruggiero, Sospesa, uscito nel 1999. Si tratta di un brano di grande successo: subito dopo la sua uscita ha scalato le classifiche italiane, tanto da spingere la cantante a realizzare un videoclip. Quest’ultimo è stato tra i più trasmessi in televisione in quegli anni, e il singolo uno dei più passati nelle radio.
  5. Echi d’infinito. È un brano scritto da Mario Venuti, uscito nel 2005. Con questa canzone, nello stesso anno Antonella Ruggiero ha partecipato al Festival di Sanremo, vincendo nella categoria Donne e classificandosi al terzo posto della classifica generale. A pochi giorni dalla fine del Festival, il singolo è stato inserito nell’album Big Band!, registrato al Teatro Raffaello Sanzio di Urbino con una vera e propria big band che accompagnava la cantante, composta da ben 13 elementi.
Seguici anche su Google News!