Condimenti e benessere: l’aceto balsamico

Sei a dieta? Vuoi adottare un regime alimentare più sano, ma non “punitivo”? Occhio ai condimenti: scopri perché l’aceto balsamico di Modena e l’aceto di mele fanno al caso tuo

Pubblicato il 17 febbraio 2021
Cucina

Si sente dire spesso: essere a dieta non significa rinunciare al piacere del palato. Di certo, è vero per chi sa fare le scelte giuste. Diciamocelo: spesso, chi segue un regime alimentare ipocalorico vive – quasi inconsapevolmente – di contraddizioni: può capitare, ad esempio, di mangiare una foglia di insalata a pranzo e di ritrovarsi, poi, a svuotare il frigo a orari improbabili e in modo compulsivo. Oppure, di evitare alimenti considerati “proibiti”, salvo poi abusare senza ritegno di ingredienti per nulla dietetici. Prendiamo i condimenti: chi l’ha detto che ingrassano a priori? Come sempre, bisogna imparare a distinguere. Al di là del dosaggio – da valutare sempre con attenzione  – ci sono condimenti che fanno molto, molto bene. Come l’aceto balsamico di Modena: vediamo perché.

Aceto di vino, aceto balsamico e condimenti bio

Tanto per cominciare, di aceto ce n’è più d’uno. Basti pensare all’aceto di riso, fondamentale per preparare il sushi, o a condimenti più insoliti – non meno golosi – come l’aceto di cocco o di melograno. Fra i più amati in assoluto c’è l’Aceto balsamico di Modena IGP, un’eccellenza made in Italy dal gusto intenso e ricco di sfumature, variabili anche in base alla densità del mosto d’uva utilizzato. Come il classico aceto di vino bianco e rosso, si tratta di un condimento ipocalorico e ricco di virtù benefiche, come quella disinfettante e antiossidante. La scelta spazia dai prodotti biologici ai condimenti più “creativi”. Pensiamo ad esempio, alla glassa di aceto balsamico: oltre alla versione classica è possibile optare per le golose varianti aromatizzate, come quelle proposte da De Nigris. Dal tartufo al basilico, il ventaglio di opzioni è molto ampio, senza dimenticare le perle all’aceto balsamico, il ketchup, i fruttati e altre idee irresistibili.

Aceto di mele, il condimento detox

Hai l’abitudine di accompagnare il risveglio con uno smoothie ricco di vitamine e dedichi molto tempo alla preparazione di bevande salutari a base di frutta, verdura, spezie e frutta secca? Senza nulla togliere a queste delizie colorate, sappi che bastano pochi secondi per servire un ottimo drink detox. Ebbene sì: stiamo parlando dell’aceto di mele, ideale da consumare anche da solo, magari quando vai di fretta. Lo sapevi che questo condimento vanta interessanti proprietà depurative per l’organismo, oltre a favorire il senso di sazietà? Insomma, l’aceto di mele merita la giusta considerazione anche all’interno delle diete dimagranti. Ovviamente, lo puoi utilizzare ogni giorno per condire l’insalata, per sfumare i piatti in cottura e per preparare ricette agrodolci, salate e non solo. Per approfittare della sua azione detox ti consigliamo il MelaMadre Shot di De Nigris, una bevanda super salutare e pratica – in formato monouso – da infilare nello zainetto per dissetarti dopo una corsa o un allenamento.

Pubbliredazionale
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Prodotti alimentari