https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Emergenza Coronavirus: il Gruppo Kering dona due milioni di euro all'Italia

I fondi saranno destinati alle organizzazioni sanitarie situate in quattro aree specifiche del Paese

Pubblicato il 12 marzo 2020

Moltissime aziende e personaggi famosi si stanno mobilitando per arginare l’emergenza Coronavirus attraverso iniziative di supporto agli italiani o donazioni anche molto generose.

Anche il Gruppo Kering, guidato da Francois Henri Pinault, ha deciso di scendere in campo per dimostrare la sua vicinanza alla manifattura italiana che ha sempre avuto un ruolo importantissimo nel colosso di moda internazionale.

Tutti i marchi italiani del gruppo e quelli con rilevanti attività nel Paese effettueranno una donazione pari a due milioni di euro complessivi. Si tratta specificatamente dei seguenti brand di lusso: Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Kering Eyewear e Pomellato.

I fondi saranno destinati ad alcune delle principali realtà ed organizzazioni sanitarie situate nelle quattro aree italiane dove le aziende sono maggiormente presenti: Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio. In particolare per la Toscana i fondi saranno indirizzati all’Azienda Ospedaliera-Universitaria di Careggi: nella stessa zona sono, infatti, presenti molti laboratori specializzati nella produzione delle borse e della piccola pelletteria.

Ricordiamo che fanno parte del Gruppo Kering alcune tra le più famose Maison di moda, pelletteria, gioielleria e orologi. L’obiettivo di tutti i brand è sempre stato quello di puntare alla creatività focalizzando l’attenzione su di un lusso sostenibile e responsabile per il futuro. Nel 2019 Kering ha dato lavoro a circa 38 mila dipendenti e ha realizzato un fatturato di 15,9 miliardi di euro.

Credits foto: