Inventing Anna: Shonda Rhimes torna su Netflix con una nuova serie tv

Dalla produttrice di Grey's Anatomy e Bridgerton, la vera storia della finta ereditiera che ha ingannato l'alta società di New York, arrestata nel 2019. Sarà rilasciata sulla piattaforma streaming a partire da febbraio 2022.

Pubblicato il 4 novembre 2021
News

Dopo l’enorme successo di Bridgerton, che è stata la serie più vista di sempre (battuta soltanto da Squid Game), Shonda Rhimes (creatrice di Grey’s Anatomy) torna su Netflix con una nuova produzione, Inventing Anna. Nove episodi, in uscita a febbraio 2022, per raccontare una storia vera: quella di Anna Delvey, pseudonimo di Anna Sorokin, la finta ereditiera che ha ingannato tutta l’alta società di New York.

La serie tv si ispira all’articolo How Anna Delvey Tricked New York’s Party People, scritto da Jessica Pressler per il New York Magazine nel 2018. La storia ha come protagonista Vivian (Anna Chlumsky), una giornalista che indaga proprio su Anna Delvey (interpretata da Julia Garner, nota per la serie Netflix Ozark). Quest’ultima è una ragazza emigrata dalla Germania, che si presenta a tutti come un’ereditiera tedesca con un patrimonio di circa 60 milioni di dollari. In realtà è figlia di un camionista russo, ed è una vera e propria truffatrice: tra il 2016 e il 2017 si è fatta largo nel jet set della Grande Mela, ha vissuto in hotel di lusso, ha viaggiato sui migliori jet privati e ha condiviso la sua vita da milionaria con i suoi follower su Instagram. Il tutto senza mai pagare, accumulando 275mila dollari di debiti.

Nel 2019 Anna Sorokin è stata arrestata a causa dei numerosi conti che ha lasciato in rosso: alberghi, ristoranti, banche e molto altro. Detenuta all’Albion Correction Facility di New York, è stata rilasciata dopo meno di due anni per buona condotta (originariamente ne rischiava 12). Nella serie tv Anna, in attesa del processo, stringe un legame di amore e odio con Vivian, il cui unico obiettivo è quello di capire chi sia davvero questa ereditiera tedesca.

Shondaland, la società di produzione di Shonda Rhimes, ha subito acquistato i diritti sull’articolo del New York Magazine, con l’idea di creare una nuova serie per Netflix. Un’idea che è costata (letteralmente) 320mila dollari, che la vera Anna Sorokin ha intascato per dare il permesso di raccontare la sua storia. Nel cast, insieme alle protagoniste, ci sono anche Katie Lowes nei panni di Rachel, una follower dell’ereditiera disposta a tutto, Laverne Cox (nota per il ruolo di Sophia in Orange is the New Black) che interpreta Kacy Duke, manager di Anna, e Alexis Floyd nel ruolo di Neff, un aspirante regista.

Seguici anche su Google News!