Tutto sui Karakaz, la rock band eliminata al terzo live di X Factor 2021

Il frontman si è presentato alle audizioni del talent di Sky come solista, ma i giudici gli hanno consigliato di formare un gruppo con i suoi musicisti. Il nome è un omaggio al nonno del cantante, partito per Caracas per cercare fortuna.

Pubblicato il 12 novembre 2021
News

Nella serata di giovedì 11 novembre è andato in onda, in diretta su Sky Uno, il terzo live di X Factor 2021, condotto da Ludovico Tersigni. Un meccanismo spietato quello di questa puntata, in cui ci sono state ben due eliminazioni. La prima è stata affidata al televoto: secondo il pubblico, a dover lasciare la gara è stata Vale LP (della quadra di Emma); la seconda è stata decisa dai giudici, Mika, Emma, Hell Raton e Manuel Agnelli, ed è toccata ai Karakaz.

Questi ultimi sono un gruppo formatosi proprio all’inizio del loro percorso a X Factor. Il frontman, Michele Corvino, si era infatti presentato alle auditions portando il proprio progetto da solista: è lui a scrivere le canzoni e ad arrangiarle. Sul palco del talent però è stato affiancato da tre musicisti, Luigi, Massimo e Sebastiano: i giudici hanno notato il talento del ragazzo, ma gli hanno consigliato di unire le forze e formare una vera e propria band. E avevano ragione.

Michele, originario di Vasto, in Abruzzo, è sempre stato appassionato di musica. Già all’età di otto anni ha iniziato a suonare la batteria, per poi iniziare a dare vita al suo progetto musicale quando era appena maggiorenne. Pare che il cantante sia nato nel 1999, anche se lui stesso, durante le audizioni, ha detto di non voler rivelare la sua vera età. Ciò che invece ha svelato è che il suo nome d’arte, divenuto poi il nome della band, è un omaggio al nonno, partito giovanissimo dall’Italia per cercare fortuna a Caracas, in Venezuela.

A X Factor, il gruppo si è subito fatto notare per la sua musica decisamente rock, con influenze punk e elettroniche. il frontman ha definito il loro inedito, Useless, “crudele“. Il loro sound ha conquistato soprattutto Hell Raton, che li ha voluti nella sua squadra. Nonostante sia un amante del genere, invece, Manuel Agnelli li ha più volte criticati di essere ripetitivi, applicando la stessa formula (come il giudice l’ha definita) a ogni brano, pur non negando il loro talento. Quest’ultimo, però, non è bastato: dopo l’eliminazione di Vale LP, la band è finita al ballottaggio contro Le Endrigo, e ha avuto la peggio. I giudici, infatti, hanno deciso all’unanimità di chiamare il tilt, affidando ancora una volta la decisione al pubblico, che ha deciso di salvare il gruppo di Emma.

Seguici anche su Google News!