Nicola Pisu: dopo il bullismo e la tossicodipendenza riparte dal GF Vip 6

È riuscito a uscire dal mondo della droga grazie a sua madre, Patrizia Mirigliani, organizzatrice di Miss Italia, che ha trovato la forza di denunciarlo. Nella casa ha raccontato di avere anche avuto il pensiero di togliersi la vita.

Pubblicato il 20 settembre 2021
News

Nicola Pisu, unico figlio di Antonello Pisu e Patrizia Mirigliani, imprenditrice e figlia del patron di Miss Italia Enzo Mirigliani, è uno dei ventidue concorrenti della sesta edizione del Grande Fratello Vip. Al timone del programma sempre lui, Alfonso Signorini, supportato da due nuove opinioniste, Adriana Volpe e Sonia Bruganelli, alla loro prima esperienza in queste vesti. Il reality è partito con la prima puntata su Canale 5 il 13 settembre 2021 e i partecipanti stanno già iniziando a mettersi a loro agio.

Pisu, classe 1989, ha avuto un passato difficile e turbolento come ha raccontato lui stesso nella casa e sua madre in passato in un’intervista nella trasmissione Verissimo. Nella seconda puntata del Grande Fratello ha raccontato di essere stato bullizzato durante i cinque anni del liceo. Nicola non ha mai detto in famiglia quello che gli capitava a scuola e ha ribadito l’importanza di parlarne perché, come ha confessato aiutato anche da Signorini, “da una sofferenza possono nascere poi cose peggiori”.

Proprio i problemi di bullismo, vissuti nel silenzio, lo hanno spinto nel mondo della tossicodipendenza per dieci anni. È stata la madre Patrizia ad aiutarlo a uscire dal vortice della droga, trovando il coraggio di denunciare il proprio figlio alle autorità. E anche se questo inizialmente ha aggiunto sofferenza alla vita di Nicola, ora lui le è grato di quel gesto che gli ha donato di nuovo una vita serena e felice da cui ripartire.

Pisu che ha studiato marketing all’università Lumsa di Roma, nel 2011 ha lavorato al docufilm sul nonno, Enzo Mirigliani. Nella casa del GF si è aperto molto con un altro concorrente, Gianmaria Antinolfi, e ha spiegato il dramma della sua dipendenza dalle droghe che lo ha portato perfino a pensare di volersi togliere la vita:

“Per anni sono stato dipendente dalle droghe, sin da quando avevo 18 anni. Mi sono isolato, non vedevo più nessuno. Mia madre mi ha fatto da madre e da padre e ha subito le conseguenze di tutta la mia storia. È arrivata al punto di denunciarmi”.

Seguici anche su Google News!