Oscar 2020: l’ironica foto di Martin Scorsese dopo il flop del suo film

Il celebre regista non ha mandato giù l'affronto subito dal suo film, che poteva contare su 10 nomination.

Spettacolo

Storia

Se ci sono stati tanti vincitori agli Oscar, in primis Parasite e il suo regista Bong Joon-ho, sicuramente lo sconfitto è stato uno solo: stiamo parlando di Martin Scorsese e della sua pellicola The Irishman.

Nonostante 10 candidature il film è infatti stato completamente snobbato dall’Academy, che non lo ha ritenuto degno neanche di una statuetta. Comprensibile, per quanto mai manifestata apertamente, la delusione del regista.

Forte di una grande ironica, però l’autore di pellicole storiche come Casinò, Quei bravi ragazzi e Gangs of New York ha pubblicato una foto ironica su Instagram per manifestare il proprio disappunto.

Brandendo in una mano un cagnolino bianco (che si è poi scoperto essere Yeti, l’animale della figlia Francesca) e nell’altra un oggetto che sembrerebbe uno strano ortaggio addobbato, ma che è invece il Sonny Bono Visionary Award conferito dal Palm Spring Film Festival.

Inequivocabile l’espressione sul viso del regista, uno dei più grandi nella storia del cinema: un sopracciglio alzato e una smorfia a metà tra la sfida e la rabbia. Tuttavia non ci sono didascalie a corredo della foto, che rimane una elegante presa di posizione, del tutto legittima per quanto non sia sempre scontato che un film di alto livello venga premiato agli Oscar.

Il prossimo progetto del cineasta è Killers of the Flower Moon film tratto dall’omonimo libro di David Grann, che tratta di una serie di omicidi avvenuti negli anni ‘20 nello stato dell’Oklahoma. La trama del film vedrà un agente della neonata FBI, il sodale storico Leonardo DiCaprio, investigare su vari delitti ai danni di nativi americani, forse legati alla scoperta di un giacimento di petrolio nei territori a loro riservati.