Oscar 2021: cambiamenti in vista, accettati anche i film in streaming

Tra le novità della prossima edizione degli Oscar alcune riguardano le categorie afferenti all'aspetto sonoro dei film candidati.

Pubblicato il 29 aprile 2020
Spettacolo

Anche un’istituzione culturale come l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences che ogni anno assegna i premi Oscar subisce ogni tanto qualche scossone. Per quanto apparentemente inamovibile, l’organizzazione deve tenere conto delle condizioni che mutano con il passare del tempo, anche a causa della pandemia da Coronavirus. Gli Oscar 2021 potrebbero dunque essere un po’ diversi da quelli che conoscevamo, sopratutto per quanto riguarda questioni formali.

La 93esima cerimonia, che come al solito dovrebbe svolgersi a Los Angeles, è prevista al momento per il 28 febbraio 2021. Tra i cambiamenti principali, c’è sicuramente quello che riguarda due categorie tecniche, riguardanti la veste sonora dei film. Infatti i due premi per il Montaggio sonoro e il Missaggio sonoro diventeranno semplicemente il premio per il Miglior sonoro. In molti hanno infatti lamentato che le due statuette finivano spesso allo stesso film, vanificando così la distinzione.

La riunione dei membri del Consiglio di amministrazione dell’Academy ha invece portato a un cambiamento dei parametri per l’eleggibilità dei film. In vista anche della chiusura dei film – per ora a tempo indefinito – potranno essere candidati anche quei film che non hanno avuto un’uscita in sala, ma per i quali era stata prevista una distribuzione in sala.

La regola si applicherebbe però solo alla prossima edizione, dopo la quale si tornerà alla precedente necessità della distribuzione per una settimana nei cinema di Los Angeles. L’Academy prevede però di allargare la lista delle sale che consentirebbero l’eleggibilità, comprendendo anche le aree di New York, la San Francisco Bay Area, Chicago, Miami e Atlanta.

In ogni caso i film dovranno essere resi disponibili ai membri dell’Academy sulla piattaforma specifica, entro 60 giorni dallo streaming per il grande pubblico. Inoltre gli Oscar 2021 saranno l’ultima edizione durante la quale verranno distribuiti DVD screener ai giurati. Dal 2022 si eliminerà il formato fisico per privilegiare la suddetta piattaforma o comunque link privati.

Altri cambiamenti riguardano i premi per la Miglior colonna sonora originale. In questo caso tutte le composizioni dovranno includere almeno un 60% di partiture originali. Per i sequel e i film afferenti a franchise, infine, la soglia verrà estesa all’80%.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Oscar