Pasta e spratti: ricetta con pesce azzurro e sugo mediterraneo

Storia

  • Pasta
  • Ricetta del Giorno

Ingredienti

  • 350 g. di spratti
  • 1 spicchio d'aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 10 foglie di basilico
  • 1 dl di olio
  • 400 g. di pomodori pelati
  • 400 g. di paccheri
  • 100 g. di olive nere
  • 2 cucchiai di capperi
  • 50 g. di pan grattato
  • sale - pepe

Gli spratti, detti anche papaline, sono un piccolo pesce azzurro, simile alla sardina e ricco di omega 3. Dal sapore delicato è ottimo per accompagnare la pasta in un sughetto impreziosito da pomodori e aromi. La pasta consigliata sono i paccheri ma se preferite potete usare mezze maniche o simili, l’importante è che siano trafilate al bronzo o rigate, così da essere pronte a trattenere ancora di più il sugo preparato.

Preparazione

Pulite gli spratti eliminando la testa, le interiore e la spina dorsale; lavateli ed asciugateli bene con della carta assorbente e teneteli da parte. Tritate finemente aglio, prezzemolo e basilico; mettete il trito in una casseruola con un paio di cucchiaiate d'olio, aggiungete i pomodori e fate cuocere a fuoco medio per una decina di minuti; poi aggiungete gli spratti spezzettati e continuate la cottura per 4 o cinque minuti. Nel frattempo lessate al dente i paccheri  in abbondante acqua salata. Scolate e mettete la pasta in una terrina e conditela con il sugo preparato. Aggiungete le olive snocciolate, affettate i capperi e mescolate bene. Rovesciate la pasta in una pirofila, cospargete la superficie con pane grattato e mettete in forno a gratinare per pochi minuti.  Servire nello stesso recipiente di cottura.

Note

Se non avete tempo, la preparazione può fermarsi al condimento della pasta senza infornare: è ottima anche in questo modo. VINI CONSIGLIATI: MONTECARLO BIANCO Aree di produzione: Toscana - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: PESCE, UOVA, FORMAGGI FRESCHI - colore: bianco paglierino più o meno intenso - odore: delicato tipico - vitigni: trebbiano toscano (40%-60%) semillon e/o pinot grigio e/o pinot bianco e/o vermentino e/o sauvignon e/o roussanne (40%-60% purché almeno tre vitigni raggiungano singolarmente il 10%) - sapore: asciutto, delicato, armonico, asciutto - gradazione alcolica minima 11°. OLTREPÒ PINOT NERO VINIFICATO BIANCO FERMO/FRIZZANTE Aree di produzione: Lombardia provincia PV- caratteristiche: fermo/frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, PESCE - colore: paglierino verdognolo chiarissimo - odore: tipico - vitigni: pinot nero (vinificato bianco)(85%-100%) pinot grigio e/o pinot bianco e/o chardonnay (0-15%) - sapore: fresco sapido fine gradevole asciutto - gradazione alcolica minima 10,5°. SALICE SALENTINO PINOT BIANCO SPUMANTE Aree di produzione: Puglia provincia BR/LE - caratteristiche: spumante - abbinamento consigliato: PESCE, CROSTACEI - colore: giallo paglierino tenue, - odore: tipico gradevole fruttato – vitigni: pinot bianco (85%-100%) chardonnay e/o sauvignon altre ( 0%-15% ) - sapore: asciutto, vellutato tipico, asciutto - gradazione alcolica minimo 10,5°. APPORTO NUTRIZIONALE MEDIO PER PORZIONE. photo credit: Pasta Voiello via photopin cc http://www.ricettepercucinare.com/

Informazioni utili