Robbie Williams e il pigiama party in quarantena con i figli

L'ex cantante dei Take That si sta dimostrando un padre molto creativo e affettuoso, con l'aiuto della complice consorte.

Pubblicato il 6 aprile 2020

Per quanto una quarantena non sia mai una cosa piacevole, si può immaginare che quella dei figli di Robbie Williams e Ayda Field sia terribilmente divertente. I due bambini più grandi, Teddy e Charlton, sono stati infatti protagonisti di un tenero pigiama party nella magione losangelina in cui la famiglia ha scelto di trascorrere questo periodo di isolamento.

Ayda, madre di quattro bambini di età differenti, ha mostrato sui social ai fan increduli la “postazione” comprensiva di un grande piumone bianco, tantissimi cuscini, tre Barbie, una bambola e un orsacchiotto. Un ottimo progetto per una nottata insieme, come ha commentato nelle sue Instagram Stories.

Ma il pigiama party non è stato che il coronamento di una giornata memorabile. Durante la mattinata la famiglia si è spostata nel giardino di casa per un picnic al sole: in una foto Ayda ha mostrato la figlia Teddy bere da lattina e mangiare quelle che sembrano essere patatine.

Entrambi i genitori sono stati molto attivi sui social – come riflesso dell’attività in casa – durante queste quattro settimane di quarantena. Per esempio il cantante ha da poco introdotto presso i suoi cari un concetto che ha come scopo quello di ripristinare un po’ di normalità in questi momenti drammatici: i Venerdì Formali.

Ecco allora che la coppia si è mostrata su Instagram in uno scatto in cui sembrano pronti per una sfilata: l’ex Take That indossa un completo blu e Ayda un abito dai motivi floreali e animali.

A commento della foto la donna ha scritto: “Robbie, depilati le gambe, lavati i capelli, perché sono ufficialmente iniziati i Venerdì Formali presso la Casa Williams“.

I fan della coppia hanno molto amato l’idea e hanno inondato di messaggi il profilo Instagram di Ayda per farlo sapere ai due, invidiandoli per la loro capacità di mantenere il sorriso nonostante la situazione condivisa da tutti.

Seguici anche su Google News!