The Fugees, la reunion è realtà: concerto a sorpresa a New York

Il gruppo hip hop icona degli Anni '90 torna ad esibirsi per celebrare i venticinque anni del loro album The Score. Da novembre in tour negli USA, in Europa e in Africa.

Pubblicato il 22 settembre 2021
News

Dopo tanti rumors, è arrivata la notizia ufficiale: dopo quindici anni dalla loro ultima apparizione, i Fugees hanno annunciato la loro reunion. Sono stati uno dei gruppi che ha portato l’hip hop nel mainstream, diventando un’icona degli Anni ’90. Nel 2021, per celebrare i venticinque anni dal loro album The Score, Wyclef JeanPras Michel e Lauryn Hill tornano ad esibirsi insieme.

Il trio ha promesso ai fan un grande show: il 22 settembre debuttano con un concerto a sorpresa in una non ancora definita avenue di New York. Seguirà poi un tour vero e proprio, che tocca le principali città degli Stati Uniti e non solo. La prima data, il 2 novembre, è a Chicago, per poi passare per Oakland, Los Angeles, Atlanta, Miami, Newark e Washington DC. La band si sposterà poi oltreoceano, per suonare a Parigi e Londra, fino ad arrivare all’Africa, con due concerti in Ghana e in Nigeria.

“I Fugees hanno una storia complessa ma di grande impatto. Non sapevo nemmeno che fosse arrivato il 25° anniversario finché qualcuno non me l’ha fatto notare. Ho deciso di onorare questo progetto significativo, il suo anniversario e i fan che hanno apprezzato la musica creando una piattaforma pacifica dove potessimo unirci, suonare la musica che amavamo e dare un esempio di riconciliazione per il mondo”, ha raccontato la cantante Lauryn Hill in una nota di presentazione dell’evento.

“Il mio primo ricordo con i Fugees stato che abbiamo giurato, fin dall’inizio, che non avremmo fatto solo musica, saremmo stati un movimento. Che saremmo stati una voce per chi non è in grado di farsi ascoltare, e sono grato ancora una volta che Dio ci abbia riuniti”, ha aggiunto poi Wyclef Jean. Il gruppo si era sciolto nel 2006, a seguito di alcuni conflitti interni, ma oggi è pronto a ripartire.

Seguici anche su Google News!