https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Timohty Hutton accusato di stupro: la presunta vittima aveva 14 anni

L'attore è stato premiato con l'Oscar per il film Gente comune e recentemente si era fatto notare nella serie tv The Haunting of Hill House.

Pubblicato il 3 marzo 2020

È una notizia sconvolgente, qualunque sia la verità giudiziaria che ne scaturirà, quella che ha investito l’attore Timothy Hutton: una ex modella ed ex giovane attrice canadese lo ha infatti accusato di stupro quando aveva 14 anni.

Sera Johnston, questo il nome della donna, oggi adulta, afferma che il terribile evento sarebbe accaduto quando incontrò l’attore a Vancouver nel 1983, mentre si trovava a Granville Island con altre tre amiche. A quei tempi la ragazza frequentava le scuole medie, mentre Hutton stava girando il film L’uomo dei ghiacci.

L’attore, accompagnato da due amici, aveva incontrato le ragazze, invitandole nella sua stanza d’albergo. Qui sarebbero stati serviti dei cocktail e dopo averla portata nella sua stanza da letto Hutton l’avrebbe stuprata mentre uno degli amici assisteva per poi violentarla a sua volta.

Solo l’anno scorso la Johnston ha deciso di sporgere denuncia alla polizia di Vancouver, affermando prima di aver avuto ai tempi 17 anni, per poi correggersi. La donna, che ai tempi lavorava già come attrice, ha spiegato di aver provato a rifiutare l’invito di Hutton e dei suoi compagni, ma questi sarebbero riusciti a sviare sempre la conversazione convincendola a seguirli.

In Canada l’attuale età del consenso è di 16 anni, ma ai tempi dei presunti fatti era stata fissata a 14. Dal canto suo l’attore, premio Oscar per il film Gente comune, ha negato completamente e senza alcuna perplessità le accuse della donna, affermando di non averla mai incontrata in tutta la sua vita.

Tramite i suoi avvocati Hutton ha fatto sapere che non vuole soffermarsi su queste illazioni, dando loro credibilità, in quanto evidentemente false e create ad arte solo a scopo di estorsione. A quanto sembra nel 2019 un ex fidanzato della Johnston avrebbe contattato l’amico di Hutton che ai tempi avrebbe stuprato la ragazza chiedendogli di firmare un accordo monetario. La donna ha spiegato che questa mossa, da lei non concordata, l’avrebbe messa in una brutta situazione.

Anche gli avvocati della Johnston le avevano infatti consigliato di raggiungere un accordo, considerando come ai tempi si trovasse al di sopra dell’età del consenso. L’ex attrice ha ammesso infatti di aver strappato un accordo da 135mila dollari (a partire da una richiesta di 1 milione e mezzo), per poi decidere di ritirarsi dal negoziato dopo che nel documento era stata inserita una clausola che avrebbe permesso a Hutton di negare ogni riferimento all’accaduto.

Alcuni contatti della presunta vittima confermerebbero la sua ricostruzione dei fatti, tra cui la madre (che ai tempi la convinse a non parlarne) e una delle sue amiche con cui entrò nella camera d’hotel. Hutton invece ha scelto di contro-denunciare la Johnston per il tentativo di estorsione che a suo dire andrebbe avanti ormai da due anni.