"Senza trucco si vede che sei un uomo": la risposta di Andrea Nicole Conte agli insulti

L'ex tronista di Uomini e donne ha iniziato il percorso per il cambio sesso a 15 anni per concluderlo otto anni dopo, ma ancora adesso si trova a ricevere commenti poco educati dai follower.

Pubblicato il 19 dicembre 2022
News

Andrea Nicole Conte è entrata nella storia di Uomini e donne per essere stata la prima tronista ad avere fatto questa esperienza pur essendo nata con un altro sesso (si è seduta sulla poltrona rossa avendo già terminato il suo percorso di transizione). La giovane smebrava avere trovato l’amore grazie a Ciprian, ma i due si sono lasciati qualche mese dopo.

Avere preso parte al programma condotto da Maria De Filippi le ha regalato la popolarità e l’affetto da parte di molti utenti che amano seguirla sui social. Non sempre però tutti sono così benevoli con i personaggi che hanno visto in Tv. come ha avuto modo di verificare anche lei in prima persona.

La 30enne si è mostrata su Instagram senza un filo di trucco, gesto che poteva essere uno sprone anche per le altre utenti a non sentirsi a disagio per questo, ma non tutti hanno apprezzato questa scelta. “Buongiorno, un altro buongiorno struccata, senza filtri e con la pelle lucida da crema, come piace a noi”.

Akcuni, però, le hanno detto senza mezzi termini che in questo modo appare evidente che sia un uomo. Parole che per Andrea Nicole Conte non sono però accettabili e a cui ha risposto per le rime: “Devo dire che i messaggi che ho pubblicato ieri, per quanto io non gli dia peso, li pubblico per far vedere come bisognerebbe rispondere a queste persone – così è iniziato il suo discorso –. Li pubblico più per consolazione verso il prossimo che verso me stessa, però diciamo che hanno aperto delle parentesi abbastanza interessanti e vorrei approfondire”.

A quel punto è entrata nel merito e ha detto chiaramente quanto parole come quelle che ha subito possano fare male: “Punto primo: il messaggio in sé. Se tu apri il messaggio con la premessa ‘Scusa non vorrei offenderti’ o ‘Perdonami ma‘ o qualunque cosa di questo genere, vuol dire che tu sai già che il tuo è un messaggio potenzialmente offensivo per la persona che lo riceve. Nel momento in cui te ne rendi conto hai due scelte: o fai la persona per bene e non mandi questo messaggio o lo riformuli in modo che sia meno offensivo. Nessuno te l’ha chiesto e nessuno morirà senza il tuo messaggio in cui dici che ho i baffi, che poi appena li trovo ti faccio sapere. Che poi io sono della politica del ‘non me ne fotte proprio‘ però tanta gente ci rimane male per queste cose. Adesso si parla di cavolate perché si parla dei baffi, nulla di trascendentale o nulla di importante veramente. Però per tante persone è un disagio vero e queste tante persone, udite, udite, sono donne. Donne vere, quelle che piacciono a voi, quelle nate donne, capite”.

Il suo sfogo è entrato ancora più nello specifico sottolineando come i social portino alcuni ad esprimersi senza pensare alle possibili conseguenze: “Ricevere un messaggio del genere può essere veramente lesivo, perché magari è una loro insicurezza, un problema che affrontano da anni, a livello ormonale. E’ per questo che poi non capisco questi messaggi, perché non sai niente della persona che hai dall’altra parte se non quello che ti viene mostrato. E quello che ti viene mostrato è proprio poco per azzardare commenti come questo. Non sai come potrebbe essere la reazione, cosa potresti creare o causare dall’altra parte. Quindi perché farlo?.” Come quando si commenta il peso di una persona. Perché?. Magari sta affrontando un periodo stressante, come è successo a me. Voglio dire, ho perso dodici chili. Si, ero troppo magra, ma lo sapevo anche io. Perché farlo notare e pesare?. Il punto è: se anche io sembrassi Shrek o il Grinch, senza trucco, senza filtri, come sono adesso, cosa ti spinge a dovermelo dire e fare anche la scenetta del finto buonismo “scusa non vorrei offenderti ma lo sto per fare?” – ha concluso.

Seguici anche su Google News!