Iniziare la giornata con le adeguate energie senza soffrire troppo dei fastidi tipici dell’attesa è l’obiettivo principale della colazione in gravidanza. Per questo motivo è fondamentale assumere ogni mattina i corretti nutrienti che servono al corretto sviluppo del feto.

Ci sono, infatti, alcuni cibi che fanno bene al bambino e alcuni che sono ideali per combattere la nausea, ma altri che sono invece da evitare. L’alimentazione deve essere leggera, salutare, genuina.

Ecco i consigli per una corretta colazione in gravidanza.

  • È importante evitare di consumare troppi zuccheri industriali e troppo sale, per non rischiare il diabete gestazionale, l’ipertensione e la gestosi.
  • La prima colazione deve essere ricca e molto equilibrata: deve comprendere frutta, cereali, latte e tutti devono essere ingredienti altamente selezionati, freschi, ricchi di proprietà nutritive, sempre meglio da agricoltura biologica o a chilometri zero.
  • I probiotici, prodotti naturali che aiutano il sistema immunitario a mantenersi efficiente, possono entrare a far parte della normale alimentazione sia della donna in attesa che della neomamma che allatta. Alcuni studi mostrano che i probiotici potrebbero aiutare a prevenire certe infezioni del tratto uro-genitale, più frequenti proprio durante l’attesa, come ad esempio cistiti e vaginiti.
  • Cappuccino e brioche al bar non sono vietati, ma vanno limitati a una o massimo due volte la settimana. È meglio preferire una tazza di latte (vaccino, di capra o vegetale) accompagnata da prodotti da forno leggeri e poco lavorati.
  • Grande alleata delle donne incinte, la frutta è sana e piena di vitamine. Perfetta, la mattina, una premuta di arance rosse, di pompelmo o di un mix di agrumi, ma in caso di bruciore di stomaco meglio un frullato a base di frutti rossi, di mela o di pera. Chi soffre di nausea può puntare sulle prugne o sulle banane.
  • Per la nausea, provocata dall’alto tasso di progesterone nel sangue, niente di meglio che tante fibre già di prima mattina: grissini, biscotti ai cereali, gallette di riso sono alimenti che alleviano il fastidio al sorgere. Anche la frutta secca è un ottimo rimedio naturale per questo disturbo. Spesso, durante la gestazione, le mamme soffrono di problemi legati alla stipsi e a disfunzioni dell’apparato digerente. Le fibre contenute nei cereali, in particolare nella crusca, possono aiutare a regolarizzare il transito intestinale e quindi a favorire il transito per tutto il corso della giornata.
  • Lo yogurt, il latte fresco e tutti i derivati sono essenziali nella dieta alimentare della donna in gravidanza, perché il feto ha bisogno di calcio, vitamina D e latticini per rinforzare le ossa e le difese.
  • Chi ama una colazione sostanziosa ed energica può scegliere una tazza di tè accompagnata da pane o toast, sempre meglio integrali, con due fette di prosciutto cotto e una fetta di formaggio di capra leggere.