A volte può essere più semplice, a volte incredibilmente complicato aprire il guardaroba e scegliere cosa mettere: in ogni caso, è utile sapere come decidere cosa indossare in base ai momenti della giornata e agli impegni che ci aspettano.

Avendo ben chiare le varie occasioni, gli impegni e gli appuntamenti, infatti, si può applicare una prima scrematura e si riescono ad individuare quei capi chiave ideali e che sono sicuramente stipati da qualche parte nell’armadio, anche se ci sembra sempre di non avere mai “niente da mettere”.

Ecco, in base agli impegni e ai vari momenti della giornata, come decidere cosa indossare sul lavoro, nel tempo libero, per un appuntamento o una cena formale.

Come decidere cosa indossare sul lavoro

Alcune persone hanno la fortuna o la sfortuna di indossare un’uniforme o una divisa sul posto di lavoro: una fortuna perché non dovranno pensare a cosa indossare ogni volta, una sfortuna perché indossare sempre la stessa cosa può essere monotono, che si tratti di qualcosa di formale come un tailleur per le hostess o di una t-shirt e pantaloni come succede per esempio ai commessi in molti negozi.

In caso contrario, per decidere cosa indossare sul lavoro, bisogna considerare prima di tutto l’ambiente e poi anche la comodità con cui è importante svolgere le proprie mansioni. Se si è agenti immobiliari, per esempio, il completo elegante è un must, ma le scarpe devono essere comode per camminare e la gonna non troppo stretta per favorire il movimento. In ufficio, se siete dirigenti dovete essere impeccabili ed eleganti: via libera a tailleur con gonna o pantalone, ad abiti, a camicette di seta e scarpe décolleté. Per ambienti meno formali vanno bene anche gonne svasate, ma sempre da metà ginocchio in giù, o jeans con giacca, camicia e mocassini. Da preferire comunque i colori neutri: ad aggiungere un tocco di colore possono pensare gli accessori, comunque sobri.

Come decidere cosa indossare per il tempo libero

Ci sono davvero un’infinità di modi per trascorrere il tempo libero e l’abbigliamento è molto influenzato dalle varie attività: cercando di limitare la tuta da ginnastica al fitness, si può scegliere un abbigliamento sportivo per una passeggiata nel verde, con leggings o jeans, sneakers, una t-shirt lunga e un cardigan o un piumino corto e pratico per le temperature rigide.

Se si spende il tempo libero in attività più urbane, le possibilità si moltiplicano: gonna lunga, maglia, giacca jeans e platform con lacci per lo shopping, un abito con gonna a palloncino e anfibi o sandali con zeppa e calzino per un aperitivo con le amiche. Se ci sono di mezzo dei bambini, che siano figli vostri, di amiche o nipotini, non dimenticate mai la comodità per potervi abbassare e correre dietro alle piccole pesti. Con cani e gatti, invece, evitate di mettere le gonne con calze e preferite pantaloni robusti e in colori non chiari.

Come decidere cosa indossare a un appuntamento galante

A un appuntamento galante, che sia il primo o quello di una coppia già affiatata, bisogna essere intriganti, splendenti, sensuali ma mai volgari: quindi sì al rossetto rosso, ma solo se gli occhi sono truccati in maniera minimale; sì alla scollatura ma non profonda oppure alla minigonna, anche se mai inguinale, però scegliete cosa volete scoprire, se décolleté o gambe, senza esagerare.

Il tubino nero, in questo caso, è senz’altro un must have, facile da declinare anche in base al luogo dell’appuntamento: se si tratta di un lounge bar per un aperitivo indossante accessori contemporanei, dai colori fluo, se l’ambiente è quello di una cena elegante, con perle, orecchini d’oro e clutch o borsa gioiello non sbaglierete.

Come decidere cosa indossare per un evento formale

Una cena di gala, una festa importante, un red carpet, un matrimonio serale in una location da sogno richiedono un abbigliamento all’altezza: abito da sera lungo, con stola o scialle per l’inverno o cappotto lungo, a cui abbinare sandali gioiello in estate o décolleté e pochette dal tessuto e dalle rifiniture preziosi.