Sono fondamentali per un fisico che non deve temere di indossare abiti smanicati, top o canottire: gli esercizi per tonificare le braccia aiutano a fortificare i muscoli e a far sparire la parte più flaccida di cui tanto si vergogna ogni donna quando è costretta ad alzare le braccia scoperte e la vede “penzolare” (difetto chiamato variamente, da “braccia ad ali di pipistrello” a “braccia effetto gelatina”).

Oltre a una dieta corretta e uno stile di vita salutare, per restare in forma gli esercizi per tonificare le braccia si rivelano dunque fondamentali. A illustrare nel video tutorial di DireDonna due esercizi per tonificare le braccia con poche mosse sono i master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept.

Come eseguire gli esercizi per tonificare le braccia

Gli esercizi per tonificare le braccia possono essere eseguiti anche a casa, basta avere due solide sedie, meglio se uguali, preceduti dal giusto riscaldamento e seguiti dal necessario stretching.

Ecco, allora, come eseguire due semplici ed efficaci esercizi per tonificare le braccia.

  • 1°Esercizio: Push up con gli arti superiori in appoggio su due sedie. Su due sedie, che devono essere bene attaccate tra di loro e ben appoggiate al muro in posizione sicura, posizionate le mani un po’ oltre la larghezza delle spalle sul bordo della seduta, in modo che il montante sia una struttura forte, con il corpo ben proteso verso dietro, i quadricipiti, i glutei, gli addominali contratti e i talloni sollevati che cercano il pavimento, spalle larghe, lo sguardo rivolto in avanti. Da questa posizione flettetevi in avanti, piegando solo le braccia per scendere e prendendo aria, e tornate su soffiando. Più scendete e più l’esercizio diventa intenso. Di questo esercizio fate 3 serie da 10 ripetizioni: tra una ripetizione e l’altra fate una pausa e ricominciate.
  • 2°Esercizio: Deep dalla sedia. Sedetevi su una sedia ben appoggiata al muro, posizionate le mani sul bordo della sedia ed eseguite una forte presa con i palmi delle mani, assicurandovi che la parte centrale del polso sia appoggiata correttamente. Uscite fuori con il bacino, i piedi posizionati alla larghezza delle spalle, la schiena dritta, le spalle lontane dalle orecchie, l’ombelico tirato dentro e, a questo punto, piegate le braccia andando con il corpo verso il basso e tornate su soffiando. Le spalle devono essere sempre in atteggiamento neutro, e ogni volta che si torna su fermativi un attimo. Di questo esercizio fate 3 serie da 10 ripetizioni: tra una ripetizione e l’altra fate una pausa e ricominciate.