Kate Middleton è sempre impeccabile nelle occasioni pubbliche, ma ogni tanto anche lei commette qualche passo falso. Gli osservatori britannici più attenti hanno notato che durante la messa pasquale di domenica 16 aprile, presso la Cappella di St George vicino al castello di Windsor, la Duchessa di Cambridge non ha rispettato del tutto l’etichetta reale quando si è inchinata alla Regina Elisabetta.

In occasione della Pasqua 2017, Kate Middleton ha preso parte alla messa pasquale a Windsor insieme al Principe William, al Principe Edward, alla Principessa Beatrice e alla Principessa Eugenie, mentre non erano presenti il principino George e la piccola principessa Charlotte. Kate indossava un cappotto color panna di Catherine Walker che aveva già indossato durante il tour reale in Canada dello scorso anno, che ha abbinato a una clutch, décolleté e a un cappello di satin en pendent.

Presente anche Regina Elisabetta con il marito, il Principe Filippo: mentre lo scorso anno, la sovrana non aveva partecipato alla funzione religiosa perché malata, questa volta è apparsa in perfetta salute, gagliarda e vivace nel suo cappotto color foglia di tè e indossando un cappello con fiori rosa. All’arrivo della Regina, il Principe William ha abbassato la testa in segno di deferenza nei confronti della nonna, mentre la Duchessa di Cambridge ha salutato la Regina inchinandosi sulle ginocchia.

Le reverenze e gli inchini seguono un protocollo meticoloso e gli esperti di etichetta reale hanno notato che la reverenza di Kate Middleton non seguiva pienamente le regole. La Duchessa, infatti, incontrando la Regina Elisabetta, si è leggermente abbassata incrociando obliquamente la gamba sinistra dietro quella destra; tuttavia, così facendo, le ginocchia non erano parallele tra di loro. Secondo il cerimoniale moderno, invece, le ginocchia devono essere entrambe rivolte in avanti verso la Regina e non essere oblique. È necessario, quindi, mettere il peso su una gamba mentre l’altra scivola dietro e si piega, mantenendo la schiena dritta.

Il fatto che Kate Middleton e il Principe William si siano inchinati sta a significare che quella era la prima volta che incontravano la Regina nella giornata; secondo l’etichetta, infatti, l’inchino e la reverenza sono necessari quando la sovrana entra in una stanza o si incontra e quando ci si appresta ad andare via. Sebbene possa sembrare ridicola, la reverenza è un gesto cortese usato per mostrare rispetto e gratitudine, in genere verso chi ha uno status sociale o ruolo più elevato.

La Duchessa di Cambridge, infatti, è tenuta a inchinarsi ogni volta che incontra non solo la Regina Elisabetta, ma anche il Principe Filippo, il Principe Carlo e la Duchessa di Cornovaglia Camilla, in quanto precedono Kate e William in linea al trono.

Fotostoria: 10 cose da sapere sul matrimonio di Pippa Middleton

La reverenza è necessaria sia quando Kate è con il marito sia quando lui è assente, e lo stesso vale per il Principe William, che deve inchinarsi (gli uomini devono abbassare la testa e non inginocchiarsi) all’arrivo dei nonni, del padre e di Camilla.