Brodetto di anguille: Emilia-Romagna per la tavola del gusto

Anna Carbone 11 novembre 2014
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4-5 persone:
  • 1 kg di anguille
  • 1 cipolletta tritata
  • molto finemente
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • passata
  • 1 dl scarso d'olio extravergine
  • un pizzico di rosmarino
  • tritato molto fine
  • un poco d'aceto di vino
  • 1 limone
  • sale
  • pepe macinato
  • POLENTA
  • 500 g di farina di polenta
  • 2 dl d’acqua
  • sale q. b.

Una delizia: e non poteva essere diversamente. In Emilia-Romagna si mangia veramente bene.

Se volete un brodetto come il tradizionale Doc, procuratevi anguille di media grandezze delle Valli di Comacchio, i pochi ingredienti necessari (polpa di pomodoro, olio extravergine d’oliva, rosmarino, aceto di vino, limone) e il successo è assicurato.

Una ricetta tipica fra le antiche tradizioni culinarie di Emilia e di Romagna. Una delle tantissime ricette rustiche regionali del nostro Paese tanto gradite in Italia e nel mondo per l’unicità e l’irripetibilità dei sapori.

Come le anguille alla maniera di Cascia della gastronomia umbra o le anguille alla fiorentina, gioiello gastronomico della nostra Toscana.

Un’Italia tutta da mangiare e…da bere. Con le anguille un delizioso vino bianco di Romagna!

Il vino

L’Albana di Romagna Doc

Nella versione secco, da servire a una temperatura fra i 10° e i 12° C

con piatti di pesce, specialmente zuppe e crostacei e carni bianche, fegato d’oca, pollo in gelatina e minestre in brodo, antipasti misti, minestre asciutte, risotti, piatti di uova e formaggi, fritto alla marinara.

Preparazione:

Procuratevi 1 kg di anguille di media grandezze (possibilmente delle valli di Comacchio)
Con un coltellino a punta, ben tagliente, incidete le anguille intorno alla testa; nel punto inciso rivoltate la pelle e, tenendole ferme con un panno stretto fra le dita, spellatele in un colpo solo (potete farlo fare dal vostro pescivendolo), levate le pinne del ventre e del dorso e svuotatele.
Tagliatele a tronchetti di 6-7 centimetri.
In un tegame mettete 2/3 dell'olio e fate soffriggere la cipolla tagliata finemente, aggiungete il rosmarino tritato finissimo e quando la cipolla sarà dorata allineate nel tegame i tronchetti di anguilla e fate cuocere per qualche minuto, spruzzatevi un poco di aceto e fatelo evaporare.
Versate la purea di pomodoro, aggiungete sale e pepe appena macinato e fate cuocere per altri quindici minuti a calore moderato; completate con qualche goccia di limone.
Fate uno strato di polenta morbida nelle fondine, ricopritela con i tronchetti di anguilla e il loro sughetto.
Servite subito accompagnando con il brodetto preparato ben caldo.
Per la polenta seguire la preparazione classica.

photo credit: wiltalisker via photopin cc

Note:

Informazioni utili