Lenticchie con cotechino e zampone: l’immancabile di fine anno

Anna Carbone 19 dicembre 2014
Tempo totale:
3 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • + 12 ORE DI AMMOLLO
  • 1 cotechino medio
  • 1 zampone
  • 250 g di lenticchie
  • Olio
  • Burro
  • 30 g di pancetta quadra
  • Sale
  • Pepe
  • 1 scatola di pelati oppure
  • 5-6 pomodori perini
  • Sedano
  • Carota
  • Cipolla
  • ½ dado

Avrete pensato certamente al vostro menù per il cenone di San Silvestro. Ma ricordate che fra le altre vostre idee stuzzicose non possono mancare le lenticchie da mangiare a mezzanotte.

Dicono che mangiare le lenticchie a mezzanotte fra il vecchio e il nuovo anno porti bene. E allora sarà il caso che le mangiamo anche noi. Non sappiamo se per salutare l’anno vecchio o per dare il benvenuto all’anno nuovo.

Comunque ve ne dò una ricetta all’antica, forse un po’ lunga, ma se porta bene!!! E poi potete preparare in anticipo zampone e cotechino e al massimo…ricorrete a zampone e cotechino precotti, ma non è la stessa roba…oppure usate solo lo zampone o solo il cotechino. Le lenticchie sono ottime anche da sole, a zuppa.

Il vino

Cirò Rosso Doc

È un vino che si sposa benissimo con ogni tipo di carne: carni in umido, brasati, salsicce, salumi in genere, arrosti di carni rosse, capretto farcito, carni d’agnello, fegatini, selvaggina e cacciagione e poi i piatti piccanti e impegnativi oltre che i formaggi di lunga stagionatura.

Il Cirò Rosso Doc si serve preferibilmente a temperatura ambiente. Si consiglia di stappare le bottiglie qualche ora prima della mescita.

Preparazione:

Lasciate le lenticchie a bagno in acqua tiepida per qualche ora e scartate quelle salite in superficie. Lavatele bene sotto l’acqua corrente e lasciatele sgocciolare.
In un tegame preparate un soffritto con due o tre gambi di sedano tagliati molto finemente, una carota tritata, una grossa cipolla affettata, un pezzo di burro e qualche cucchiaio d’olio.
Lasciate insaporire a fuoco molto basso, in modo che la cipolla diventi dorata ma non bruci.
Aggiungete a questo punto la pancetta tagliata a dadini e fate soffriggere fino a quando il grasso della pancetta diventa trasparente, unite i pomodori perini sbucciati e privati dei semi oppure una scatola di pelati, salate e aggiungete le lenticchie. Coprite e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 1 ora.
Controllate spesso la cottura, mescolando con delicatezza e se necessario aggiungete un po’ d’acqua con un po’ di dado.
A parte, intanto, avrete iniziato a cuocere lo zampone e il cotechino.
La sera precedente, raschiate lo zampone e mettetelo a bagno in una zuppiera con acqua fredda.
Cuocete zampone e cotechino in due pentole diverse e fate in modo che entrambi siano coperti perfettamente di acqua fredda che porterete a bollore lentamente. E altrettanto lentamente procedete nella cottura che per il cotechino sarà di 2 ore e per lo zampone di almeno 3 ore.
Quando saranno cotti, lasciateli 10 minuti nella loro acqua di cottura, poi tagliateli a fette e uniteli alle lenticchie insaporite nel sugo.
Servite ben caldo con pane francese o con polenta.

photo credit: Minchioletta via photopin cc

Note:

Informazioni utili