Piatti freddi d’estate: insalata di bianchetti crudi

Anna Carbone 22 giugno 2014
Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo totale:
10 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 350 g di bianchetti
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
  • succo di limone

Eccovi una ricetta per iniziare il pranzo con gusto o per farne l’utilizzo come secondo piatto a pranzo o a cena. Un piatto veloce poco impegnativo, che si prepara facilmente e apprezzato da chi ama il pesce in tutte le sue varietà, anche le meno pregiate ma non per questo meno gustose. Tra l’altro un piatto fresco e appetitoso, che fornisce solo 180 calorie per porzione. Strano ma vero, non tutti conoscono questi pesciolini minutissimi che fanno parte della grande famiglia del pesce azzurro che popola i nostri mari in piccole e medie dimensioni. I bianchetti sono le forme immature di sarde e acciughe o alici. Molto gustosi cucinati anche al pomodoro, in frittata e in delicate minestre.

Come tutto il pesce azzurro, l’ottima alternativa, anche economica, alla carne e agli altri cibi ad alto contenuto proteico per l’elevato apporto di principi nutritivi essenziali per il nostro organismo. Sali minerali, vitamine, omega 3 fanno del pesce azzurro un ottimo alimento da consumare anche tre volte alla settimana, purché opportunamente trattato in cucina: consigliabile una cottura veloce, al cartoccio, al forno o marinato nel limone, per conservarne le qualità.

E per il vino, ottimo il Breganze Pinot Grigio, nella varietà bianco.

Preparazione:

Mettete i bianchetti in un colino a maglia molto fine e passateli sotto un getto non troppo forte di acqua corrente fredda. Scolateli molto bene battendo il colino, poi versateli in una ciotola di vetro o di coccio.
In una tazza battete quattro cucchiai di olio con il succo di un limone, pepe e sale. Poi versate il condimento sui bianchetti crudi e mescolate bene con un cucchiaio di legno.
Lasciate riposare due ore in luogo fresco, poi servite.
Si possono preparare così anche i rossetti*.
Calcolare in più le due ore di posa

Note:

Lo sapevate che…
Questi pesciolini vengono chiamati con nomi diversi lungo l'arco della nostra penisola: battezzati gianchetti in Liguria, diventano cicenielli a Napoli, ciacianielli a Salerno, schuma ti mari (schuma di mare) a Brindisi e via dicendo. Comunque denominati, sono gustosissimi e si prestano a ricette varie dagli antipasti ai primi piatti.
*I bianchetti si trovano anche nella varietà “rossetti” molto simili ai bianchetti ma pesci già adulti di dimensione molto piccola che possono essere trattati come i bianchetti: anche frittate, ad esempio, o per insaporire alcuni primi piatti a base di pesce.

Photo Credit: avlxyz via photopin cc

Informazioni utili