Blazer colorato: le regole per abbinarlo

Sono passati tantissimi anni dal suo debutto ma il blazer è un capo evergreen che non passa mai di moda: colorato e reinventato, è un capospalla in grado di rendere protagonista anche il look più semplice

Pubblicato il 26 febbraio 2021
Moda

Il blazer colorato, in versione pastello o fluo, è una delle proposte moda più ricorrenti nelle collezioni primaverili. Ma, facciamo un salto nel lontano 1873, anno in cui il blazer fa la sua prima apparizione pubblica come indumento per l’equipaggio della fregata britannica: la Regina Vittoria fu la prima estimatrice di questa giacca militare, ritenuta molto elegante a tal punto da farla diventare la divisa ufficiale della Royal Navy negli anni a seguire. Da quel momento in poi, il blazer non ha più abbandonato la scena: è passato addosso anche ai canottieri membri dei circoli inglesi e poi è arrivato negli armadi delle persone comuni per un uso anche informale.

Sempre presente sulle passerelle, non importa quale sia la stagione di riferimento: il blazer colorato o nero c’è sempre.  Gli anni passano ma il blazer resta un capo evergreen, una giacca multifunzionale che ben si spossa a look differenti. Il suo fascino rimane intatto di anno in anno ed è un capo capace di adattarsi a ogni stagione.

Ma che differenza c’è tra un blazer e una giacca: tecnicamente, la giacca fa parte di un completo e andrebbe sempre indossata con i suoi pantaloni abbinati. Il blazer invece nasce con una sua identità ben precisa ed è abbinabile a qualsiasi altro capo dalla gonna agli short, dai jeans a un vestito lungo o corto. Se proprio è necessario un paragone, il blazer somiglia più a un cardigan per il suo tessuto corposo, e ha un taglio che si può definire slim. Inoltre il blazer nella sua versione più classica è più corto della giacca da abito, anche se col tempo sono nati diversi modelli con diverse lunghezze.

Come abbinare il blazer colorato

Inizialmente è nato nel colore blu scuro, ma il blazer ora è disponibile in diverse varianti, ed è possibile scegliere e giocare con le tonalità per ottenere effetti diversi. Nella versione più contemporanea, il blazer ha perso i bottoni rimanendo aperto davanti e assumendo un look più casual. Recentemente lo si è visto sulle passerelle persino senza colletto, per dare maggiore risalto al capo da portare sotto.

Blazer rosa

blazer rosa
Il blazer rosa secondo Kate Middleton e Bella Hadid

Gettonatissimo sia per le cerimonie sia per look sporty chic, il blazer rosa si può indossare con pantaloni palazzo con una blusa bianca come Kate Middleton oppure con minigonna e top crop come Bella Hadid. Il denominatore comune? L’abbinamento ton sur ton.

Blazer bronzo dorato

blazer
Olivia Palermo

L’abbinamenti scelto da Olivia Palermo per il suo blazer color bronzo dorato è un inno all’eleganza e alla raffinatezza: blazer in tessuto pesante e gonna di seta midi dal sapore vintage anni ’90 ton sur ton. A contrasto una sciarpa, sempre in seta, celeste e un top bianco come sottogiacca.

Blazer verde

blazer verde
Blazer verde

Il blazer verde, in qualsiasi tonalità sia proposto, si sposa perfettamente con i colori neutri. Chic e sensuale l’abbinamento con il corpetto nero, pantaloni con fantasia check e gioielli oro.

Blazer rosso

Blazer rosso
Letizia Ortiz con il blazer rosso

Regina di Spagna ma soprattutto regina di stile: Letizia Ortiz abbina perfettamente il blazer rosso applicando la regola dei tre colori. Pantaloni neri, blusa con fantasia bianca e nera e blazer rosso.

Blazer rosa cipria

 

Meghan Markle indossa un look premaman rosa cipria
Meghan Markle indossa un look premaman rosa cipria

Il rosa cipria è un colore che dona grazia e luminosità. Uno degli accostamenti più riusciti è quello ton sur ton con colori neutri. Non è un caso che Meghan Markle lo abbia utilizzato per uno dei suoi look in gravidanza abbinato a un vestito dello stesso colore.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Abbinamenti
  • Come Vestirsi