Emma Stone costretta a rinviare il matrimonio per il Coronavirus

L'attrice e il regista si sono conosciuti nel 2016 sul set del Saturday Night Live: lei era ospite, mentre lui scriveva, dirigeva e produceva lo show.

Pubblicato il 18 marzo 2020

Sono purtroppo molti i matrimoni che sono stati cancellati in questo periodo a causa della paura del Coronavirus. Avevamo già scritto del rinvio di quello molto atteso fra Katy Perry e Orlando Bloom, che si sarebbe dovuto celebrare in Giappone, e ora tocca anche a Emma Stone.

La 31enne star di Hollywood avrebbe dovuto convolare a giuste nozze con il fidanzato Dave McCary, questo weekend. La cerimonia però è stata rinviata a data da definirsi e tutti gli ospiti sono stati avvertiti della necessità di cambiare i loro piani.

La vincitrice di un Oscar e l’ex regista dello show Saturday Night Live avevano mantenuto il riserbo sul loro matrimonio, riuscendo a tenere all’oscuro tutta la stampa sulla location della cerimonia e la lista degli invitati.

La coppia, molto attenta alla propria privacy, aveva diffuso la notizia del fidanzamento solo questo dicembre, quando McCary aveva diffuso uno scatto in cui abbracciava Emma, la quale mostrava felice un anello al dito, impreziosito da un enorme diamante quadrato.

I due si sono incontrati nel 2016 quando l’attrice era ospite del Saturday Night Live, che Dave scriveva e produceva. Le uscite insieme, sempre molto appartate, sono andate avanti nel segreto per mesi, fino a che i due sono stati avvistati alla premiere del film Brigsby Bear del regista, risalente a giugno del 2017.

A maggio del 2018 si era diffusa la voce di una separazione: la Stone venne infatti fotografata a cena insieme al suo ex Andrew Garfield, con testimoni che suggerivano come i due potessero essere tornati insieme. Tuttavia Emma e Dave furono rivisti nuovamente insieme a dicembre del 2018, e poi nel party del backstage dei Golden Globe, a gennaio del 2019.

Difficile dunque prevedere una nuova data per il matrimonio, in quanto negli Stati Uniti le autorità sanitarie cambiano piani molto velocemente, in base alla diffusione del Coronavirus.