Emma Stone racconta i suoi tanti errori sul set di Birdman

Il cast ha stilato una classifica di errori sul set, data la difficile tecnica di ripresa scelta dal regista.

Pubblicato il 20 aprile 2020

Emma Stone ha raccontato di aver fatto tanti errori sul set del suo film del 2014 Birdman. La pellicola, vincitrice di quattro premi Oscar, tra cui Miglior Film, è stata diretta dal regista messicano Alejandro González Iñárritu. Protagonisti Michael Keaton, nei panni di Riggan, Emma Stone in quelli di Sam, Edward Norton, Mike, e Naomi Watts, Lesley nel film.

Emma Stone in un’intervista ha raccontato le sue difficoltà sul set di Birdman, girato con soli 16 tagli, e montato come fosse un’unica lunghissima ripresa.
È sicuramente molto difficile” spiega Emma Stone a riguardo delle particolari tecniche e scelte stilistiche adottate dal regista Alejandro González Iñárritu. “Io ho commesso davvero moltissimi errori, aspettando di girare la scena mi veniva il mal di stomaco. Sentivo tutti parlare di quanto sarebbe stata eccezionale questa ripresa e poi entravo in scena io, giravo l’angolo troppo velocemente e rovinavo tutto. Questo accadeva continuamente, per ore e ore.

Una scelta, quella di pochi tagli e di una ripresa che dovesse risultare unica, che ha fatto commettere errori anche al resto del cast. Così Michael Keaton e Edward Norton hanno deciso di stilare una simpatica classifica a punti sugli errori di ogni attore e attrice di Birdman. Emma Stone, come rivelato da lei stessa, è colei che ne ha commessi di più. La paura di sbagliare, racconta, la faceva sbagliare ancora di più. Vincitore invece Zach Galifianakis, che ha commesso solo un paio di errori visibili, e ha celato gli altri così bene durante le riprese, da spingere il regista a non stoppare mai la registrazione.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Vip