Manicure fai da te: consigli ed errori da evitare

Impariamo, passo dopo passo, a fare una manicure fai da te per ottenere unghie da salone

Pubblicato il 24 dicembre 2020
Bellezza

Mani di velluto, semplicemente fantastiche e curate con la manicure fai da te. Semplice, delicata e perfetta per risultare sempre in ordine in qualsiasi momento e per ogni evenienza.

Fare una manicure degna di questo nome a casa propria non è difficile come si crede. E, per riuscire a sfoggiare una manicure professionale senza ricorrere obbligatoriamente a un’estetista è necessario conoscere quali strumenti usare e quali errori evitare. Pochi passaggi per un massimo risultato con i consigli di DireDonna.

Manicure fai da te: i vantaggi

Avere delle mani curate è uno dei biglietti da visita più ambiti. Una manicure elegante, sana e raffinata che sia una manicure con il gel, una french manicure oppure una manicure giapponese poco cambia, l’obiettivo è sempre uno: risultare ordinate e belle con se stesse. Non è solo una questione di estetica, avere mani curate è un segno di bella presenza e di attenzione per se stessi.

Ma per riuscire nell’intento, bisogna scoprire tutti i vantaggi di una manicure fai da te.

  1. previene le micosi e le infezioni fungine;
  2. aumenta l’autostima, soprattutto provando a seguire la tecnica della mindful manicure;
  3. consente un risparmio in termini economici e di tempo;
  4. è comoda e perfetta per riparare le unghie rovinate in ogni momento.

manicure fai da te attrezzatura e strumenti

Manicure fai da te: attrezzatura e strumenti

Per riuscire in una buona manicure è bene utilizzare attrezzi e strumenti ad hoc per la bellezza delle mani. Ecco cosa non deve mancare per una manicure perfetta:

  • solvente per smalto da utilizzare per ripulire le unghie;
  • sali da bagno, perfetti per rendere le mani più morbide (in alternativa utilizzare un semplice bagnoschiuma idratante);
  • limetta per unghie (per le più esperte consigliamo l’uso della fresa per unghie per ridefinire la forma delle unghie);
  • forbicine o un tagliaunghie;
  • spingi cuticole (in alternativa un bastoncino in legno d’arancio);
  • crema idratante per le mani;
  • olio essenziale vegetale per ammorbidire le unghie;
  • base smalto, da usare specialmente se si applicherà uno smalto colorato;
  • smalto;
  • top coat da usare alla fine per prolungare la resistenza della manicure.

Solvente per unghie (manicure)

Manicure fai da te: come fare?

  1. Il primo step è pulire bene le unghie eliminando residui di smalto precedente usando del solvente su un dischetto di cotone. Strofinate delicatamente per rimuovere ogni impurità.
  2. Definite la forma delle unghie utilizzando una lima. Si raccomanda di limare la punta delle unghie sempre in una direzione.
  3. Immergete le dita per 5 minuti in una ciotolina di acqua calda impreziosita con sali da bagno o bagnoschiuma: questo step servirà ad ammorbidire le cuticole per poi spingerle più facilmente.
  4. Trascorso il tempo, asciugate le mani e applicate un olio essenziale vegetale che servirà ad eliminare le cellule morte dalle cuticole.
  5. Spingete all’indietro le cuticole con un bastoncino di legno d’arancio senza tagliarle.
  6. Applicate la base a seconda delle esigenze delle unghie: scegliete uno smalto rinforzante se le vostre unghie sono fragili.
  7. Lasciate asciugare alcuni minuti.
  8. Applicate lo smalto. Passate un altro strato per rendere il colore più marcato.
  9. Una volta asciutto, proteggete la manicure passando il top coat che sigillerà lo smalto e lo farà durare più a lungo.
  10. Infine, applicate uno strato leggero di crema idratante per le mani.

Ogni quanto fare la manicure?

Mai come in questo periodo critico, la manicure fai da te risulta essenziale per mani ordinate, pulite e curate. Molte donne scelgono di fare la manicure a casa per non frequentare i nail saloon ma, a meno che non si sia delle professioniste, capaci di destreggiasi tra la lima e il top coat a livello professionale, mantenere la nail art non risulta una missione così facile.

Il risultato, in molti casi, è una manicure che dura poco. Quindi, ogni quanto fare la manicure? Andrebbe ripetuta una volta a settimana e, ogni volta che lo smalto risulti sbeccato e visibilmente rovinato. Per una maggiore durata, il consiglio è utilizzare, sempre, attrezzi e prodotti di buona qualità.

È sempre meglio investire un po’ di denaro in prodotti che garantiscano una maggiore resistenza, piuttosto che optare per quelli a basso costo che, con il tempo, danneggeranno l’aspetto generale delle unghie offrendo risultati insoddisfacenti.

Smalto nero, tutto sulla manicure dark

Manicure fai da te: 6 consigli

  • Non lavate le mani prima della manicure: l’umidità potrebbe disidratare la pelle. Il consiglio è, invece, rivestire con un po’ di crema idratante l’interno di un guanto usa e getta, indossarlo e massaggiare le dita per 5 minuti. Infine, toglierlo e tamponare con della carta assorbente.
  • Utilizzate il ghiaccio per asciugare le unghie all’istante. Se siete di fretta esporre le unghie al sole non accelererà il processo di asciugatura dello smalto, anzi: il sole renderà il lavoro fatto opaco e non brillante. Quindi, prendete una terrina, riempitela di acqua e alcuni cubetti di ghiaccio e immergete la punta delle dita al suo interno, il freddo farà asciugare immediatamente lo smalto.
  • Attenzione a come utilizzate la lima. Per una manicure perfetta, muovete la lima solo da destra verso sinistra, oppure il contrario. In questo modo si creeranno meno micro-fratture che potrebbero scheggiare l’unghia mentre cresce.
  • Correggete le sbavature dello smalto. Non usate l’acetone sul batuffolo di cotone, per rimuovere eventuali residui di smalto fuoriuscito, i pelucchi del cotone rimarrebbero sull’unghia. Prendete piuttosto un pennellino per labbra e immergetelo nel solvente e, poi, pulite le sbavature.
  • Unghie ingiallite? Se le unghie risultano macchiate a causa del fumo di sigaretta, o per l’uso eccessivo di smalto di bassa qualità o dai colori troppo scuri, mettete l’unghia all’interno di metà limone per qualche minuto.
  • Unghie incarnite e infiammate, cosa fare? Talvolta la causa è data da un taglio dell’unghia troppo corta che porta a irritazione e infiammazione. Per evitare che ciò accada pulite con l’euclorina la zona e limate l’unghia non appena comincia a crescere sopra la pelle.

manicure

Manicure fai da te: 5 errori da evitare

  • No allo smalto in frigorifero per evitare che si secchi. Questa operazione (sbagliata) può rovinare la consistenza del prodotto poiché soggetta a sbalzi di temperatura. Se lo smalto dovesse seccarsi il consiglio è di acquistare un fluidificante apposito.
  • Evitare l’acetone: per unghie fragili e che si spezzano facilmente, è meglio usare un prodotto privo di alcool per togliere i residui di smalto. In questo caso è meglio optare per prodotti a base di oli vegetali.
  • Evitare la crema sulle unghie prima di applicare lo smalto: gli oli contenuti nelle creme idratanti tendono a non far fissare bene lo smalto sull’unghia. Per una maggiore resa, quindi, è meglio evitare il suo utilizzo prima di smaltare le unghie.
  • Evitare di agitare la boccetta di smalto: il gesto è spontaneo ma risulta dannoso per la riuscita di una manicure fai da te perfetta! Agitando lo smalto si possono infatti creare bolle d’aria che impediscono allo smalto stesso di aderire bene all’unghia.
  • Non usare una base smalto: uno degli errori più comunemente commessi è applicare direttamente lo smalto sull’unghia senza una base. Non utilizzarlo porta l’unghia a indebolirsi e lo smalto a durare poco tempo. Inoltre, la base smalto protegge le unghie dagli smalti colorati e troppo aggressivi che macchierebbero le unghie.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Nail Art