Morto il re delle scarpe Sergio Rossi a causa del Coronavirus

Tantissime star hanno indossato i suoi modelli tra cui Naomi Campbell, Lady Gaga e Sharon Stone

Pubblicato il 3 aprile 2020

È scomparso all’età di 84 anni Sergio Rossi, fondatore del brand omonimo di scarpe. Nei giorni scorsi aveva contratto il Coronavirus ed era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Bufalino di Cesena.

Rossi è stato uno dei più famosi e importanti rappresentanti del panorama calzaturiero italiano, tanto che il suo marchio era amato da tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo.

Nato nel paesino della Romagna San Mauro Pascoli, impara il mestiere dal padre diventando a soli 14 anni un abile calzolaio. Dopo aver lavorato con il fratello Franco alla produzione di scarpe da rivendere in Riviera, il suo talento inizia ad emergere soprattutto nel 1968 quando arriva la prima collezione ufficiale del suo brand.

Da quel momento in poi comincia l’ascesa dell’imprenditore tanto da essere richiesto da Gianni Versace, Dolce&Gabbana e Azadine Alaïa. Nel 1999 il marchio viene acquistato dal Gruppo Gucci, successivamente passa a Kering, fino a ritornare in Italia nel fondo Investindustrial di Andrea Bonomi.

Nel corso della sua carriera, tantissime star hanno indossato sui red carpet le scarpe firmate da Rossi: parliamo ad esempio di Naomi Campbell, Sarah Jessica Parker, Eva Herzigova, Lady Gaga, Rihanna e Sharon Stone.

Oggi, quindi, l’intero mondo della moda piange un vero e proprio maestro delle calzature e la sua famiglia ha voluto ricordarlo con parole davvero toccanti: “C’è chi ha avuto la fortuna di trasformare la propria arte in un lavoro e chi lo straordinario talento di trasformare il proprio lavoro in un’opera d’arte. Sergio Rossi è stato questo uomo. Un marito, padre, nonno, e capostipite di una famiglia che ha seguito il suo esempio“.

Seguici anche su Google News!