Cucinare d'estate: pasta con fagioli e pesto, piatto veloce e saporito

Aggiornato il 30 ottobre 2019

Ingredienti

  • 250 g di fagioli borlotti in scatola
  • 4-5 cucchiai di pesto pronto
  • 200 g di pancetta dolce a dadini
  • 2 cucchiai di cipolla tritata
  • 480 g di pasta tipo sedanini
  • 6 cucchiai d'olio extravergine
  • foglie di basilico
  • 80 g di fagiolini verdi
  • 2 patate
  • 3 cucchiai di pinoli
  • 6 pomodori maturi San Marzano
  • 40 g di grana padano
  • sale q.b.
  • pepe

Il pesto è una salsa che sa d’estate, ottima con pasta e verdure. Potete usarlo già pronto (in commercio si trovano prodotti ottimi), ma fatto in casa il sapore è decisamente diverso. Fare il pesto in casa non è difficile, potete utilizzare il robot invece che il mortaio tradizionale: è buono lo stesso. E ottimo per condire pasta e fagioli, un primo piatto estivo veloce e saporito. Ideali per robusti piatti durante la stagione invernale, i fagioli, come tutti i legumi, permettono di cucinare dei piatti completi, ricchi di proteine, anche nelle calde giornate d’estate come alternativa alla carne. Basta sostituire i ricchi condimenti invernali. Stufati, in purè, nelle insalate di riso o anche in insalata con formaggio di capra, i fagioli si possono gustare anche tiepidi e, in alcuni casi, anche freddi.
Adatto il Vino Nobile di Montepulciano dal profumo intenso e sapore dal piacevole retrogusto amarognolo, equilibrato e persistente, armonico e corposo. Per una migliore degustazione del Vino Nobile, si consiglia di servirlo ad una temperatura di 18-20 gradi.

Preparazione

Preparate le verdure. Spuntate i fagiolini, lavateli e scolateli. Sbucciate le patate, tagliatele a dadi, lavatele e scolatele. Versate i fagioli nel colino e sciacquateli con acqua fredda. Lavate i pomodori, tagliateli in quarti, eliminate i semi e riduceteli a filetti verticali, senza sbucciarli. Scaldate il tegame senza olio, tostatevi i pinoli per un minuto mescolandoli con un cucchiaio di legno e teneteli da parte. Scaldate l'olio d'oliva nel tegame, insaporitevi per un minuto la cipolla tritata, bagnate con mezzo bicchiere d'acqua e fate evaporare a fiamma media per 5 minuti. Unite i fagioli, rosolateli per un minuto, mescolandoli 2 o 3 volte delicatamente. Aggiungete i dadi di pancetta, insaporiteli per un minuto e versate i filetti di pomodoro. Salate e lasciate cuocere a fiamma media per due minuti, scuotendo spesso il tegame, dopo averlo afferrato per i manici. Insaporite con molto pepe. Versate nella ciotola il pesto e incorporatevi l'olio extravergine e metà grana, mescolando con una forchetta. Aggiungete i pinoli sempre mescolando. Mentre cuoce il condimento, in una pentola capace portate a bollore 5 litri d'acqua, salatela e versatevi i dadi di patate, fate riprendere il bollore e unite pasta e fagiolini. Fate cuocere per 10 minuti dalla ripresa del bollore o secondo il tempo indicato sulla confezione della pasta. Scolate pasta e verdure lasciandole un po' umide, versatele nel tegame dei fagioli e mescolate con due cucchiai, sempre delicatamente, per non spappolare i fagioli. Trasferite pasta, verdure e condimento nella ciotola con il pesto. Unite, se necessario, 2-3 cucchiai d'acqua di cottura della pasta tenuta da parte. Mescolate con 2 cucchiai, per distribuire gli ingredienti in modo omogeneo. Trasferite la pasta e le verdure condite su un piatto di portata. Spolverizzate con il grana rimasto. Decorate con un ciuffo di basilico. Potete servire la preparazione sia calda che fredda.

Seguici anche su Google News!

Articolo originale pubblicato il 25 giugno 2014

Storia

  • Pasta
  • Ricetta del Giorno
  • Ricette per cena