Ricetta risotto con i carciofi

Ricetta risotto con i carciofi

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:
40-50 MINUTI CIRCA

PER PORZIONE:
APPORTO NUTRIZIONALE MEDIO

PREPARAZIONE
Scaldate circa 40 grammi di burro con due cucchiaiate d’olio.
Tagliate i carciofi a piccolissimi spicchi (eliminate le foglie esterne e quelle più dure, la barba e il gambo centrale) e fateli cuocere per qualche minuto nel burro e nell’olio.
Quando sono insaporiti ed ammorbiditi aggiungete il riso e mescolatelo: fatelo tostare e lasciate che si insaporisca.
Bagnatelo con un mestolo di brodo e continuate ad aggiungerne mano a mano che viene assorbito.
A fine cottura (18-20 minuti circa) ammorbiditelo con una noce di burro fresco, mescolate bene e lasciate mantecare per qualche minuto.
Date una bella spolverate di formaggio grattugiato e un’ultima macinata di pepe (facoltativo) e servite in tavola.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI
350 g. di riso
2 carciofi
olio – burro – sale – pepe – sale
1 litro di brodo vegetale
formaggio grattugiato

VINI CONSIGLIATI
BAGNOLI CABERNET
BARDOLINO SUPERIORE
AMARONE DELLA VALPOLICELLA

BAGNOLI CABERNET
Aree di produzione: Veneto provincia PD – affinamento: fino a 2 anni – caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino intenso al granato o al mattone con l’invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato – vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) – sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

BARDOLINO SUPERIORE
Aree di produzione: Veneto provincia VR (zone di antica tradizione) – affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo o leggermente frizzante – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rubino chiaro al cerasuolo e al granato con l’invecchiamento – odore: vinoso con leggero profumo delicato – vitigni: corvina veronese (35%-65%) rondinella (10%-40%) molinara (10%-20%) negrara (0-10%) eventualmente barbera e/o rossignola e/o sangiovese e/o garganega (0-10%) – sapore: asciutto sapido leggermente amarognolo armonico sottile – gradazione alcolica minima 11,5° .

AMARONE DELLA VALPOLICELLA
Aree di produzione: Veneto diversi comuni provincia VR – affinamento: periodo minimo di invecchiamento di 2 anni a partire dal 1° gennaio dopo la vendemmia – caratteristiche: fermo, colore: rosso granato piuttosto carico – odore: frutta matura, confettura di amarena e di lamponi. In quelli più affinati si possono percepire anche sentori speziati e goudron vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% – sapore: pieno vellutato caldo asciutto – gradazione alcolica minima 14°.

Informazioni utili