Sanremo 2020: Achille Lauro stupisce con una tutina glitter di Gucci

Il look è un riferimento all'affresco di Giotto in cui San Francesco si spoglia dei propri abiti lussuosi per votarsi alla povertà

Moda

A dare un tocco di originalità alla prima puntata del Festival di Sanremo 2020 non poteva che essere Achille Lauro! La sua performance sul palco dell’Ariston ha spiazzato tutti, dai presenti in sala al pubblico a casa, scatenando una valanga di commenti e meme sui social.

Dopo la presentazione di Amadeus, l’eclettico cantante romano ha sceso la temuta scalinata a piedi scalzi e coperto da un mantello nero di velluto e maxi ricami oro e argento. A pochi istanti dall’attacco della canzone Me ne frego, Achille ha fatto cadere la cappa che lo avvolgeva sfoggiando una tutina attillata di strass color nude firmata Gucci.

Un outfit che ha lasciato tutti a bocca aperta ma che non voleva essere solo stravagante e sopra le righe, così come Lauro è sempre stato. In una nota diramata durante la sua performance si legge, infatti, che quel look si ispira agli affreschi attribuiti a Giotto, nella Basilica Superiore di Assisi, dove il protagonista è San Francesco che si spoglia dei propri abiti lussuosi per votarsi alla vita povera e alla solidarietà.

Quella di Achille è, quindi, stata una vera e propria performance artistica a tutto tondo che ha sfruttato la collaborazione preziosa del direttore creativo di Gucci Alessandro Michele. E lo spettacolo non finisce qui in quanto il cantante ha aggiunto che in ogni serata della kermesse presenterà un look a sorpresa con l’intento di unire musica e arte: “Sanremo è il più grande palcoscenico per la canzone, ma nel mio modo di intendere è una grandissima occasione per portare delle performance complete. E oggi voglio mettere a disposizione di quel palcoscenico la mia idea di performance artistica. Il futuro mi vedrà sempre più impegnato in varie forme d’arte“.