https://mymetrix.comscore.com/app/report.aspx

Sophie Turner critica Evangeline Lilly per il suo rifiuto della quarantena

L'attrice di Game of Thrones aspetta un figlio dal marito Joe Jonas, che compare con lei nella clip che sta facendo molto discutere.

Pubblicato il 23 marzo 2020

Sophie Turner non fa nomi, anche perché non sarebbe molto elegante, ma sembra alquanto chiaro che l’obiettivo della sua sfuriata in una recente diretta Instagram sia la collega Evangeline Lilly. Motivo del contendere l’atteggiamento da adottare durante l’emergenza da Coronavirus.

La star di Game of Thrones, che nel video appare modificata dai filtri dell’applicazione, insieme al marito Joe Jonas da cui attende un figlio, ha voluto rilanciare il messaggio che ormai spopola sui social, con una piccola velenosa aggiunta: “State a casa. Non siate maledettamente stupidi. Anche se mettete la vostra libertà davanti alla salute. Non me frega nulla della vostra libertà. Potreste infettare altre persone vulnerabili attorno a te. Dovete stare a casa, ragazzi! Non è furbo, cool o bello non farlo.”

A molti commentatori è apparso chiaro il riferimento alle dichiarazioni della collega, vista di recente in Ant-Man and the Wasp, intorno alla pratica del distanziamento sociale per fermare la pandemia da COVID-19. In un post su Instagram la 40enne Lilly aveva così dichiarato: “Ho appena lasciato i miei figli al corso di ginnastica. Si sono lavati le mani prima di andarvi. Giocavano e ridevano.”

Accusata di incoscienza dai suoi follower, la star di Lost aveva risposto in questo modo: “Ho due ragazzi. Ci sono persone che danno priorità alla propria salute sulla libertà, altre preferiscono la libertà alla propria salute. Facciamo tutti le nostre scelte“. Parole che avevano irritato ancora di più i fan, sapendo che la donna vive insieme al padre, malato di leucemia e alla quarta fase della malattia, quindi ancora più rischio.

Al momento negli Stati Uniti il governo ha chiesto di evitare qualsiasi assembramento o evento che preveda la compresenza di 10 persone o più. Un consiglio che, a quanto pare, non tutte le star di Hollywood sono disposte ad accettare serenamente.